Bioware: la grafica nextgen non sarà così sbalorditiva

Thompson

Neil Thompson non è certamente il primo che passa nel mercato videoludico attuale, se avete amato i titoli Bioware dovreste ammetterlo, visto che riveste il ruolo di Direttore Artistico e che è grazie a lui che ci siamo potuti immergere in mondi perfettamente caratterizzati, siano essi fantascientifici come nella saga di Mass Effect o a tema fantasy come in Dragon Age.

E' dunque con un po' di preoccupazione che riportiamo le sue parole alla testata Official Xbox Magazine UK, soprattutto la parte in cui, durante un'intervista, fa notare che nonostante il prossimo sicuro balzo in avanti tecnologico le software-house non potranno rischiare di entrare in un circolo vizioso in cui realizzare un titolo tripla A costi cifre enormemente ridicole. Dopo la pausa le sue parole esatte.

Ecco il Thompson-pensiero:

La prossima generazione compirà un grande salto in avanti tecnicamente, ma non sarà così ovvio. Gli sviluppatori lavoreranno in un modo più intelligente, saranno meglio preparati, ma non vedremo una grafica dieci volte migliore dell'attuale, i costi sarebbero ridicoli. Si dovrebbero vendere 20 o 30 milioni di copie prima di guadagnare utili.

Che dire, noi vogliamo sperare che il pensiero di Thompson venga smentito delle ricchissime major (e spendeteli questi soldi!) e ci auguriamo che la nextgen ormai alle porte ci lasci ancora una volta a mascella spalancata come parecchi anni fa... staremo a vedere.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: