The Last of Us : trapelano nuovi dettagli sulle meccaniche di gioco

TLOU

Direttamente da Gamechup trapela qualche novità sui dettagli del gameplay di The Last of Us. L'atteso action/survival horror di casa Naughty Dog punterà al massimo sull'immedesimazione nei panni di Joel ed Ellie, rendendone vivo e umanissimo il comportamento in un mondo ormai alla deriva, come ci mostra il trailer pubblicato tempo fa.

Nello specifico veniamo a sapere che Joel avrà una propria hit box accuratissima e se per esempio sarà ferito al braccio destro, porterà la mano di quello sinistro a toccarsi la ferita. Ciò non è soltanto un tocco estetico, ma renderà di fatto impossibile utilizzare il fucile a causa del tremore e porterà all'urgenza di curarsi (pena la perdita di sangue con lo schermo virato al rosso per indicarlo). Le cure andranno dal rimuovere il proiettile al disinfettare la ferita per poi fasciarla con mezzi di fortuna.

Altra particolarità è la mancanza di blindfire, il classico sparo alla cieca da dietro una copertura: essendo le munizioni rarissime, ogni colpo andrà ben ponderato prima di essere esploso. Premendo il tasto R1 senza mirare si otterrà soltanto l'apertura del menù di crafting. Se non si hanno nello zaino armi per il corpo a corpo (ad esempio un mattone) si utilizzeranno soltanto i pugni, mentre gli oggetti contundenti posseduti verranno equipaggiati automaticamente premendo il tasto di attacco. Vi ricordo che il gioco uscirà in esclusiva su Playstation 3 il 14 Giugno, mentre una demo è attesa per il 31 Maggio.

  • shares
  • Mail