Call of Duty Championship 2013: immagini e resoconto da Colonia

Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia

di Alessio Arciola per Gamesblog

Call of Duty è certamente una delle serie di maggior successo degli ultimi anni. Milioni di copie vendute al day one e migliaia di giocatori online ogni giorno ad ogni ora sono la prova di quanto appassionante e appagante sia l’FPS di Activision. Il comparto multiplayer di questo gioco tuttavia non “appartiene” solo al genere di giocatore più conosciuto e frequente, ossia quello casuale. Intorno a questo gioco negli anni è nato e cresciuto un vero e proprio mondo competitivo. La competizione vera, nei videogiochi tuttavia non è una novità, da anni l’eSports è una realtà, ma Activision ha affrontato direttamente questa realtà solo nel 2011 quando presentò al mondo il suo personalissimo torneo con in palio un milione di dollari.

A due anni di distanza da quell’evento, Activision rinnova il suo impegno annunciando a Febbraio il COD Championship 2013, il nuovo torneo da un milione di dollari per i player Xbox 360 di Call of Duty: Black Ops 2. Dopo una prima fase eliminatoria giocata esclusivamente online, dall’Europa escono fuori i nomi di 16 squadre, le due migliori per ogni nazione sugli oltre 180 team iscritti inizialmente. Trovati i top sedici, bisognava ancora dimezzare il numero e per far questo ESL, società top nella gestione dei tornei, ha organizzato a Colonia un evento di due giorni che si è concluso nella sera della domenica appena passata, il 16 Marzo. Noi eravamo lì per raccontarvi di questo evento e supportare i due team italiani che hanno raggiunto la quarta città più grande della Germania.

Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia

Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia

La formula del torneo per le qualificazioni europee ha diviso l’Europa in otto aree: Italia, Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Benelux, Nord Europa e Europa mista, una tipologia di team che permetteva alle squadre di avere più membri di nazionalità differenti, mentre per tutte le altre aree era concesso un solo straniero rispetto alla nazionalità del team. A qualificarsi in Germania con i colori italiani sono state le squadre “pMp – GSN” e “Rapid.BYL”. E’ stato proprio il match tutto italiano ad aprire l’evento sabato mattina, in questa giornata infatti gli scontri erano legati esclusivamente ai team della stessa nazionalità così da passare da sedici a otto team, quelli che in automatico hanno staccato anche il biglietto per la finale che si terrà dal 5 al 7 Aprile ad Hollywood.

Lo scontro tutto italiano ha visto prevalere il team Rapid.BYL su quello dei “pMp - GSN” per 2-1. Il primo punto era andato alla squadra eliminata che si era comportata ottimamente sulla mappa Raid giocando la modalità Postazione. Finito il primo match tuttavia i Rapid.BYL hanno aumentato i giri, mentre i pMp – GSN sembravano sfiancati e senza più logica tanto da subire un vero e proprio cappotto sia in modalità Cerca e Distruggi sulla mappa Plaza che in Cattura la bandiera su Slums.

Finito il match italiano che ha visto i pMp – GSN perdere ogni speranza e i Rapid.BYL conquistare la fase finale, le altre sette partite si sono svolte in giornata sino alla finale programmata per le 20 dei due team inglesi dove a vincere sono stati i Fariko.Dragons. Le altre nazioni nello specifico vedranno come loro portabandiera i Pain (Spagna), i KILLERFISH (Germania), i Fariko.Allstars (Lussemburgo/Olanda/Paesi bassi), i Millenium.COD (Francia), gli eNigma (Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia), i Fariko.Dragons (Inghilterra) e gli Epsilon.IRL per il team jolly Europa (team composto da player di diverse nazionalità).

Finite le partite si va a festeggiare con Activision, tutta la stampa specializzata invitata all’evento e tutti i giocatori. Il locale è puro spettacolo, tanto dentro quanto fuori visto che si affaccia all’immensa cattedrale di Colonia. Passa la notte e si arriva a domenica dove a mezzogiorno scatta la seconda giornata in cui ESL ha organizzato un mini torneo tra gli otto team qualificati per la finale del COD Championship 2013. In palio c’è il titolo di miglior team di Europa e un premio da 10.000 €.

Il primo match comincia intorno alle 13 e ha visto i tedeschi Killerfish affrontare e battere i Fariko.AllStars della federazione Benelux, i Millenium francesi battere gli eNigma del Nord Europa e gli Epsilon, il team misto, battere il team spagnolo Pain. L’ultimo quarto di finale è quello che vede impegnati gli inglesi (Fariko.Dragons) contro i nostri compaesani, il team Rapid.BYL. Il match con gli italiani è sembrato quasi un re-match della giornata precedente, ma a parti invertite. I Rapid.BYL infatti conquistano agevolmente il primo punto, ma subito dopo gli inglesi impongono la loro superiorità senza far trasparire alcun segno di fatica. Peccato per l’Italia aver perso questa opportunità, ma ai Rapid.BYL resta comunque la certezza di poter partecipare alla finale di Hollywood dove con un po’ più di forza bruta e decisione, potrebbero portarsi a casa anche il primo premio da 400.000 $.

Finito il match con gli italiani si passa prima alle semifinali dove gli Epsilon battono i Killerfish e i Fariko.Dragons battono i Millenium andando così a formare la finale tra Inghilterra e team misto Europa. Il premio sembra inizialmente andare nelle tasche inglesi, ma dopo aver perso il primo match, gli Epsilon recuperano e non lasciano più spazio andando a conquistare il titolo di miglior team in Europa e ben 10.000 €.

A corredo di questo evento abbiamo avuto anche l’opportunità di scambiare due chiacchere con David Vonderhaar, MP Lead di Treyarch.

D: L’implementazione della modalità LEGA è dovuta al fatto che l’eSports nel mondo di COD si è espanso in modo così incredibile?
R: I giocatori sono una parte fondamentale della struttura che serve per costruire una modalità competitiva che sia divertente da giocare, quindi sì, assolutamente, per poter espandere l’eSports devi includere feature da eSports che siano belle da giocare direttamente all’interno del gioco.

D: Sarà implementata in futuro una playlist MLG e Decerto nella modalità pubblica?
R: Devo dirti che abbiamo già caratteristiche di gioco MLG e Decerto all’interno della modalità Lega. Lavoriamo fianco a fianco con entrambe queste organizzazioni ed altre per capire cos’è la cosa giusta da fare per il lato eSports di Call of Duty.

D: Cosa ne pensi del mondo dell’eSports e di questi giocatori che nei mesi si costruiscono carriere dedicando ore ed ore ad allenamenti per poi viaggiare in tutto il mondo solo per partecipare ad eventi come questi?
R: Li amo. Stare in mezzo a pro-players e pro-teams e vivere le loro storie è molto emozionante per noi. Lavori veramente sodo quando realizzi questi giochi, quindi è molto bello vedere questi ragazzi e sentire le loro idee mozzafiato che prendono ed espandono ciò che accade in questo universo.

Si chiude così la nostra avventura a Colonia dove abbiamo visto il virtuale trasformarsi in reale, dei semplici nickname e voci senza volto prendere un nome e una fisicità. Forse è questo il vero senso di questi eventi e non solo lo sport applicato ai videogiochi. Il prossimo passo per questo evento è Hollywood, la finale mondiale che vedrà ben 32 team da tutto il mondo scontrarsi per la vittoria, il titolo e sicuramente il premio in palio.

Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia

Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia
Call of Duty Championship 2013: le foto da Colonia

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: