Metro: Last Light - mutanti, postcomunisti e neonazisti si scontrano in video

Con il nuovo video di Metro: Last Light pubblicato da Deep Silver, reindossiamo i panni dei sopravvissuti per tornare a immergerci nell'oscura dimensione post-apocalittica del prossimo sparatutto sviluppato dai russi di 4A Games su ispirazione dei romanzi di Dmitry Glukhovsky.

Appoggiandosi alla solida base offerta dal mai troppo apprezzato capitolo originario della saga, il team moscovita tenterà di erigere una struttura di gioco ancora più imponente, con livelli liberamente esplorabili, nemici dall'intelligenza artificiale ancora più raffinata e missioni dinamiche, legate cioè all'approccio adottato dagli utenti sia in sede di dialogo che nelle sessioni sparatutto propriamente dette.

Metro: Last Light - nuove immagini
Metro: Last Light - nuove immagini
Metro: Last Light - nuove immagini

Il filmato propostoci quest'oggi dai 4A Games evita però di svelare altri dettagli sul gameplay per focalizzarsi esclusivamente sulla trama, o meglio, sulle fazioni che dovremo affrontare per garantire un minimo di tranquillità agli abitanti della metropolitana di Mosca. Il nostro scopo sarà infatti quello di aiutare Artyom e Khan a ripulire i tunnel di servizio dalle sacche di mutanti e di Novi Homines che tenteranno di avvicinarsi agli insediamenti dei sopravvissuti, ma non solo: nei panni di questi intrepidi difensori della pace nell'era post-atomica dovremo inoltre disinnescare la bomba ad orologeria rappresentata dalla corsa agli armamenti compiuta dai nuclei fondamentalisti dei postcomunisti e dei neonazisti intenzionati a far scoppiare una disastrosa guerra civile che, con ogni probabilità, minerebbe definitivamente la già precaria stabilità strutturale dei tunnel moscoviti sopravvissuti all'apocalisse nucleare.

Senza indugiare oltre, chiudiamo il pezzo ricordando a chi ci segue che l'uscita di Metro: Last Light è stata da poco spostata al 17 maggio su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

  • shares
  • Mail