Game Developers Conference 2013: secondo giorno, tutte le principali notizie

Game Developers Conference 2013

Mentre a San Francisco è notte, complice il fuso orario abbiamo ancora modo di pubblicare dettagli provenienti dalla GDC 2013, conferenza degli sviluppatori di videogiochi in programma ogni anno nella città californiana.

Una data importante quella di oggi, visto che rappresenta l'inizio ufficiale della Game Developers Conference: aggiorneremo questo post con tutte le novità del giorno, a partire naturalmente da quelle già disponibili in queste ore.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain


The Phantom Pain altro non è che Metal Gear Solid 5

. Lo sapevamo già dirà qualcuno, ma fino alla conferma ufficiale da parte di Hideo Kojima avvenuta alla GDC 2013 di supposizioni ne sono state fatte davvero tante. Il buon Hideo si è prestato allo scherzo, presentandosi nelle vesti del fantomatico Joakim Mogren e mostrando un trailer che ha fugato ogni dubbio. Svelati anche i segreti del Fox Engine.

Battlefield 4


Battlefield 4: prime immagini

Ancora lui, sempre lui. Battlefield 4 è decisamente uno dei protagonisti della prima fase della GDC 2013, dalla quale ci sono arrivate le prime immagini del gioco, trailer e video di gameplay e succosi dettagli per iniziare ad apprezzare lo shooter in prima persona sviluppato da DICE.

Alpha a pagamento su PS4


Pagare per accedere a contenuti che rappresentano la alpha di un gioco, lontani quindi dalla demo per come la intendiamo oggi e dal prodotto finale. Una possibilità considerata da Sony per PlayStation 4, dove il modello Minecraft potrebbe giovare soprattutto ai team indipendenti, nei confronti dei quali la società giapponese ha già dimostrato una certa apertura alla GDC 2013.

Tech demo Nvidia


Una impressionante demo tecnica di Nvidia ci mostra lo stato dell'arte nella gestione della distruzione di un edificio in tempo reale, con tanto di generazione della polvere dopo ogni evento.

Il gioco è (anche) donna


Tom Abernathy di Microsoft

parla della diversità dei generi sessuali nei videogiochi: creare personaggi diverse dallo stereotipo del maschio fa bene all'industria e permette di attrarre un maggior pubblico di donne, sempre più interessate all'intrattenimento elettronico come dimostra il dato secondo cui il 30% dei giocatori americani sarebbe di sesso femminile.

Varie ed eventuali


Nuove immagini per DARK e Age of Wonders III.

  • shares
  • Mail