Limbo su PlayStation Vita: una conversione quasi diretta, niente controlli touch

LimboCome già riportato lunedì scorso, dopo tre lunghi anni dal debutto su Xbox Live e a due dall'arrivo su PS3, PC e Mac OS X Limbo è pronto per la PlayStation Vita. Una conversione che ci porterà il buon vecchio Limbo e niente più, senza stravolgimenti ne sulla grafica e ne sul sistema di input, che farà affidamento a pad e bottoni.

A confermarlo è Dino Patti, boss di Playdead, che ha dichiarato a Eurogamer che anche questa conversione sarà curata nei minimi particolari e ottimizzata per la piattaforma. Nella conversione PC l'ostacolo maggiore era la calibrazione dell'input via tastiera, ora su PS Vita la sfida è nello schermo minuscolo da 5 pollici. Continua dopo la pausa.

"Ci sono cose che vanno fatte diversamente su uno schermo piccolo" dichiara Patti. "Non useremo alcun [input] touch. Ci piace molto l'esperienza originale, e Vita ci permette di avere l'esperienza originale".

E non ha tutti i torti, perchè l'aggiunta di elementi touch avrebbe praticamente costretto lo sviluppatore a ripensare e riprogettare Limbo da capo, tanto che avrebbe più senso fare un gioco da zero: "Probabilmente faremo un altro gioco da capo se dovremo fare ciò".

Limbo finora ha totalizzato 2,5 milioni di copie sparse su tutte le piattaforme, un numero importante per uno sviluppatore indie come Playdead. La conversione per PS Vita è stata presa in carico da Double Eleven, che al momento si sta occupando "dei lavori pesanti". Il gioco debutterà su PSN in una data ancora da definirsi ma presumibilmente non oltre il 2013.

Via | Eurogamer

  • shares
  • Mail