The Last of Us parte col botto: 3,4 milioni di copie vendute nelle prime 3 settimane

Il capolavoro di Naughty Dog segna il miglior lancio di sempre di una nuova IP su PS3

The Last of Us: galleria immagini

Appellarsi ai freddi numeri delle vendite generate da questo o quel prodotto d'intrattenimento per declamarne le qualità non è una delle attività più simpatiche che un giornalista videoludico possa aspirare di intraprendere, ma nel caso specifico di The Last of Us possiamo tranquillamente fare un'eccezione, considerando il valore indiscusso del titolo in questione: nelle prime tre settimane di commercializzazione, infatti, i ragazzi Naughty Dog sono riusciti a piazzare 3,4 milioni di copie, e i vertici di Sony, giustamente, ci tengono a sottolineare la straordinarietà dell'evento rimarcando il fatto che le vendite generate sia in forma pacchettizzata che in digital download tra il 14 giugno e il 3 luglio fanno di The Last of Us la nuova proprietà intellettuale (sia in esclusiva che in multipiattaforma) di maggior successo nella storia di PlayStation 3.

Ad accompagnare il comunicato stampa della multinazionale nipponica c'è il commento a caldo del presidente di Sony Computer Entertainment Worldwide Studios, Shuhei Yoshida:

"I ragazzi del team di Naughty Dog sono dei veri visionari e la loro capacità di narrare una storia attraverso un videogioco non è seconda a nessuno, questo titolo ne è una dimostrazione indiscutibile. SCE continua ad essere impegnata a fornire esperienze di gioco uniche che ridefiniscono l'industria del divertimento interattivo e The Last of Us è un esempio perfetto di ciò che abbiamo intenzione di fare."

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

Pur con tutte le "limitazioni numeriche" dovute alla natura squisitamente monopiattaforma del progetto, The Last of Us è riuscito inoltre a scalzare L.A. Noire (nella sua duplice versione per PS3 e X360) dalla testa della classifica inglese dei videogiochi più venduti nella prima settimana di lancio.

Nell'associarci ai complimenti della stampa di settore per lo straordinario e meritato risultato commerciale raggiunto dai ragazzi di Naughty Dog, chiudiamo quindi il nostro articolo e approfittiamo spudoratamente dell'occasione per rimandare i nostri affezionati lettori alla recensione di The Last of Us.

via | Eurogamer.net

The Last of Us, i primi 13 minuti di gioco insieme a Seth Rogen e Evan Goldberg


29 giugno 2013 - A cura di Luca

Nelle scorse ore è affiorato sulla rete un altro video che ci guida attraverso il prologo di The Last of Us. La differenza rispetto al video trapelato una manciata di giorni prima dell'uscita è che qui ad accompagnarci nei primi 13 minuti di gioco c'è Seth Rogen e Evan Goldberg, rispettivamente attore e regista di Facciamola Finita, un film che seppure in un modo si trova a trattare temi "apocalittici".

Inutile mettervi in guardia dalla presenza degli spoiler contenuti anche in questo video, che copre in modo esplicito tutta la fase iniziale del prologo con una Ellie giovanissima (dove ancora non ha assunto le sembianze del clone di Ellen Page) alle prese con la primissima fase di escalation dell'epidemia.

Rogen (che probabilmente ricorderete in Superbad, Strafumati o Il Calabrone Verde) e Goldberg curiosamente è lo stesso duo a cui Naughty Dog si sarebbe rivolta per scrivere la trasposizione cinematografica di Uncharted, declinata perchè stando ai due il film non sarebbe stato altro che una copia di Indiana Jones -- "ci hanno chiesto di scrivere per loro per anni" aveva dichiarato Rogen.

Via | IGN (YouTube) | Polygon

The Last of Us: Naughty Dog chiarisce la natura dei DLC legati alla storia

29 giugno 2013 - A cura di Michele Galluzzi

The Last of Us: galleria immagini

Quali forme potrebbe assumere la trama della campagna principale con l'innesto di capitoli aggiuntivi? Vale la pena rischiare di stravolgere i consolidati meccanismi del gameplay e della narrazione del titolo "liscio" con delle espansioni? E perchè si è deciso di realizzare dei nuovi capitoli da proporre dopo il lancio con dei DLC a pagamento?

A queste, e a tutte le altre domande postegli in queste settimane dalla stampa di settore, hanno deciso di rispondere Neil Druckmann e Bruce Straley, rispettivamente direttore creativo e direttore generale del team interno di Naughty Dog impegnato nello sviluppo di The Last of Us, per cercare di fare un po' di chiarezza in merito ai contenuti aggiuntivi che gli sviluppatori californiani, ancor prima della commercializzazione del loro capolavoro, hanno annunciato agli appassionati per informarli della loro volontà di continuare a lavorare sulla campagna in singolo per espanderla con capitoli supplementari post-lancio.

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

Senza riportare per intero le dichiarazioni rilasciate ai giornalisti di Kotaku da Druckmann e Straley per evitare ogni tipo di spoiler relativo alla trama, i concetti espressi dai due uomini chiave del team creativo degli studios di Santa Monica possono essere tranquillamente riassunti nella doppia conferma che i lavori su queste espansioni sono cominciati solo dopo la conclusione dello sviluppo del titolo e che, attraverso di esse, gli autori di Naughty Dog non tenteranno di "creare un ponte" tra questo e un ipotetico secondo episodio. I DLC a cui gli sviluppatori americani si dedicheranno da qui in avanti, quindi, non stravolgeranno il plot narrativo ma, al contrario, andranno ad approfondire il rapporto di amicizia e dipendenza reciproca di Joel ed Ellie e a fare luce sui "momenti transitori" della storia corrispondenti alle frequenti fasi in cui, tra una scena in cinematica e l'altra, i due protagonisti si rimettono in marcia e viaggiano verso quelle che, nel titolo, vengono rappresentate come le ambientazioni giocabili dei diversi capitoli dell'avventura.

Prima di lasciarvi e di attendere con impazienza i nuovi aggiornamenti dei Naughty Dog legati ai DLC della campagna principale del loro kolossal interattivo (a cui bisogna sommare gli immancabili pacchetti di mappe multiplayer che verranno pubblicati nelle prossime settimane), ricordiamo a chi ci segue che The Last of Us è disponibile dal 14 giugno scorso in esclusiva assoluta su PlayStation 3.

The Last of Us: trovato e già risolto un bug sugli autosalvataggi


15 giugno 2013 - A cura di Matteo Fagiolino

Disponibile finalmente nei negozi dalla giornata di ieri, The Last of Us, il capolavoro annunciato del team Naughty Dog, a riscontrato dal lancio un piccolo problema che ha afflitto il sistema di autosalvataggio.

Alcuni utenti hanno infatti visto la perdita dei progressi di gioco effettuati nelle prime ore dopo l'acquisto. Interpellati sul fatto, i ragazzi di Naughty Dog si sono scusati riguardo all'inaspettato bug attraverso Twitter comunicando ai propri seguaci che il problema era relativo ai server del gioco e che per ripristinare il tutto è semplicemente necessario riavviare il sistema senza l'ausilio di alcuna patch. Avete anche voi riscontrato questo problema?

Annunciato ufficialmente il 10 dicembre 2011 durante gli Spike Video Game Awards, The Last of Us si è fatto attendere fino a ieri con aspettative molto elevate, totalizzando già dalle prime recensioni una lunga serie di "perfect score". La stampa specializzata ha infatti descritto l'ultima fatica di Naughty Dog come il miglior titolo uscito su PlayStation 3.

Noi lo stiamo attualmente divorando e possiamo dirvi che per il momento quello che abbiamo letto dalle recensioni sembra essere tutto confermato. A voi cosa ve ne pare?

The Last of Us: i primi 20 minuti di gioco in video

7 giugno 2013 - A cura di David

A una settimana dall'uscita nei negozi, ecco che The Last of Us torna sulle nostre pagine con il botto: qui di seguito potete trovare un video che ripercorre i primi venti minuti del gioco.

Naturalmente vi ricordiamo che si tratta di una gigantesca anticipazione su quanto vorrete sicuramente vivere in prima persona, quindi il nostro consiglio a chiunque non voglia in qualche modo rovinarsi l'esperienza di quello che sembra uno dei migliori giochi dell'attuale generazione è questo: non guardate il filmato. Se poi non avete PlayStation 3 o in ogni caso gli "spoiler" non costituiscono un problema, fatevi sotto.

Solo qualche ora fa il direttore del progetto Bruce Staley ha reso noto che il motore di The Last of Us verrà utilizzato come base per i futuri giochi PlayStation 4. Questo può dirla già lunga sulla solidità e la validità di tale motore, che ha l'onore e l'onere di traghettare Naughty Dog nella nuova generazione.

Pochi giorni fa le recensioni delle riviste specializzate avevano premiato The Last of Us con una valanga di "perfect score" (punteggio pieno, 10 in pagella) come poche volte prima avevamo visto nella storia dei videogiochi. Rimane da capire se tutto questo entusiasmo è pienamente giustificato (e sarebbe una cosa clamorosa) oppure se, come qualche volta capita, molti recensori sono "saltati sul treno dell'hype" e si sono lasciati trasportare un po' più del dovuto. Per quanto ci riguarda, ve lo diremo nella nostra recensione che sarà pronta tra qualche giorno.

Nel frattempo vi ricordiamo che The Last of Us è previsto in arrivo nei negozi per il 14 giugno, in esclusiva assoluta su PlayStation 3.

The Last of Us: ecco le prime recensioni, fioccano i perfect score


A cura di Rosario, 5 giugno 2013

The Last of Us fa collezione di 100/100 nelle prime recensioni pubblicate in queste ore: miglior gioco della generazione?

Finito l'embargo sulla pubblicazione delle recensioni di The Last of Us, sul web si è scatenato il fuoco da parte della stampa specializzata, dalla quale viene fuori un unico verdetto: il nuovo gioco di Naughty Dog è un capolavoro.

The Last of Us fa infatti un'impressionante collezione di perfect score, 100/100 o 100% che dir si voglia, in un'uniformità di giudizio vista pochissime volte in precedenza, dove si leva un'unica voce fuori dal coro. Ecco le recensioni che ci arrivano, insieme ad alcuni loro punti salienti:

Videogamer - 10/10

The Last of Us non è solo il canto del cigno di PlayStation 3; è la migliore esclusiva della console, punto e basta.

Edge - 10/10

Naughty Dog fornisce la più emozionante e affascinante delle storie di questa generazione di console.

IGN - 10/10

PlayStation 3 non è famoso solo per il numero di esclusive, ma anche per il grande numero di esclusive di qualità. Quello che rende The Last of Us ancora più impressionante è che non solo si unisce a Uncharted, Killzone, God of War, Infamous, ma li batte tutti.

Destructoid - 10/10
Game Informer - 9.5/10

The Last of Us è un gioco violento e profondo, che ci chiede cosa potremmo sacrificare e, in modo più inquietante, cosa faremmo per salvare coloro che amiamo. La conclusione non offre risposte facili. Non lo dimenticherete.

EGM - 9.5/10
Gamespot - 8/10
GamesBeat - 90/100
Eurogamer - 100/100

In un'epoca in cui i giochi d'azione blockbuster affondano in una palude di sovrapproduzione, gameplay di basso livello e logica narrativa corrotta, The Last of Us è un'impressionante dimostrazione di quello che si può e si dovrebbe fare.

OPM UK - 10/10

The Last of Us: svelata la lista dei Trofei


1 giugno 2013 - A cura di Matteo Fagiolino

La data di uscita di The Last of Us, prossimo capolavoro annunciato targato Naughty Dog, è sempre più vicina e dopo i numerosi dettagli diffusi nelle giornate scorse riguardo ai DLC e al Season Pass viene svelata oggi la lista dei Trofei compresi nel gioco.

Stando a quanto riportato da IGN, sito che ha pubblicato per primo questo elenco, tutti i Trofei elencati di seguito riguarderebbero solamente la campagna a singolo giocatore e potrebbero rivelare alcuni dettagli del gioco. Quindi, se non volete inciampare in qualche spoiler, il consiglio è quello di passare alla notizia successiva. Noi vi abbiamo avvisato...

    Trofeo di Platino:

  • It Can’t Be For Nothing
  • Trofei d'Oro:

  • Firefly – Complete the Firefly Journey.
  • For Emergencies Only – Fully upgrade all weapons.
  • Hunter – Complete the Hunter Journey.
  • No Matter What (Survivor) – Complete the game on Survivor.
  • Scavenger – Found all collectibles.
  • The Last of Us (Survivor+) – Complete the game on Survivor+.
  • Trofei d'Argento:

  • Everything We’ve Been Through – Fully upgrade Joel with supplements.
  • I Want to Talk About It – Engage in all optional conversations.
  • It Was All Just Lying There – Find all Artifacts.
  • Look for the Light – Find all Firefly Pendants.
  • No Matter What (Hard) – Complete the game on Hard.
  • No Matter What (Normal) – Complete the game on Normal.
  • The Last of Us (Easy+) – Complete the game on Easy+.
  • The Last of Us (Hard+) – Complete the game on Hard+.
  • The Last of Us (Normal+) – Complete the game on Normal+.
  • Trofei di Bronzo:

  • Endure and Survive – Collect all Comics.
  • I Got This – Find all Training Manuals.
  • Knowing the Basics – Win a game of Supply Raid and Survivors in Find Match.
  • Let’s Gear Up – Craft every item.
  • Master of Unlocking – Unlock all shiv doors.
  • No Matter What (Easy) – Complete the game on Easy.
  • Populace – Build your clan to 40 people in Factions.
  • Trofei Nascosti:

  • ????

In attesa di scoprire quali saranno i Trofei della modalità multiplayer di The Last of Us, ricordiamo che il titolo è atteso solo su PlayStation 3 per il 14 giugno.

The Last of Us: nuove informazioni sul Pass Stagionale e sui DLC di lancio

29 maggio 2013 - A Cura di Michele Galluzzi

The Last of Us: galleria immagini

A poco più di due settimane dal commercializzazione internazionale di The Last of Us, gli sviluppatori californiani di Naughty Dog decidono di porre fine alle frenetiche voci di corridoio rincorsesi in questi giorni sui siti e sui forum videoludici più disparati annunciando ufficialmente l'adozione, da parte della compagnia statunitense, dello strumento del Pass Stagionale per veicolare i DLC che accompagneranno l'uscita del loro prossimo, attesissimo action-adventure.

Per la prima volta nella loro storia professionale, quindi, i dirigenti dell'ormai storica casa di sviluppo di Santa Monica che ha dato i natali alle serie di Jak and Daxter, Crash Bandicoot e Uncharted utilizzeranno il sistema dei "DLC da day 1" per garantire agli acquirenti di The Last of Us di godere sin dal giorno di lancio dei contenuti aggiuntivi realizzati dal team di sviluppo nelle settimane immediatamente successive al raggiungimento della "fase Gold".

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

Il primo di questi tre DLC sarà una vera e propria espansione che andrà a riallacciarsi agli eventi della campagna in singolo che, lo ricordiamo, vedrà il rude Joel intraprendere un lungo viaggio assieme alla piccola Ellie per difenderla dai pericoli di un mondo in rovina dominato dalla violenza degli sciacalli e dall'orrore dei mutanti. Gli altri due contenuti aggiuntivi pianificati dai Naughty Dog saranno invece rivolti alla modalità multiplayer che correrà parallelamente alla storia e alle vicende dei protagonisti dell'avventura in singolo: all'interno di questi due DLC vi saranno dei pacchetti di mappe e, presumibilmente, qualche arma inedita, dei bonus a tempo (dai classici moltiplicatori d'esperienza ai potenziamenti delle armi) e degli elementi di customizzazione del proprio profilo e dell'alter-ego interpretabile nelle arene competitive e cooperative.

Della stessa natura saranno poi i bonus (temporanei per le abilità e "fissi" per l'equipaggiamento) proposti da un ulteriore DLC rivolto, questa volta in via esclusiva, a coloro che hanno effettuato - o effettueranno nei prossimi giorni - il preordine del titolo o l'acquisto del Season Pass. Tali bonus, diversamente da quanto proposto con gli altri contenuti aggiuntivi di lancio, varranno sia per le sfide multiplayer che per le missioni della campagna in singolo e, a voler dar retta ai Naughty Dog, serviranno agli utenti per aiutarli ad affrontare le prime 24 ore all'interno del pericoloso universo di gioco post-apocalittico di The Last of Us con questi piccoli ma importanti "aiuti":


    The Last of Us - bonus preordine e Season Pass

  • Maggiore velocità nel crafting degli oggetti durante il singleplayer

  • Maggiore velocità nelle operazioni di cura del personaggio sia in singleplayer che in multiplayer

  • Caricamento più veloce con la pistola 9mm

  • Maggiore capienza del caricatore dei fucili e delle mitragliatrici

  • Documentario di 90 minuti "Making of The Last of Us”

Il Pass Stagionale potrà essere acquistato al prezzo di 20 dollari e comprenderà i DLC di lancio e dei forti sconti (fino alla completa gratuità) dei contenuti aggiuntivi che verranno pubblicati nelle settimane e nei mesi successivi alla commercializzazione di The Last of Us, pianificata per il 14 giugno prossimo in esclusiva assoluta su PlayStation 3.

The Last of Us: ecco il terzo video diario di sviluppo intitolato "Death and Choices"


20 maggio 2013 - A cura di Matteo Fagiolino

I ragazzi di Naughty Dog continuano incessantemente a produrre materiale promozionale e informativo relativo a The Last of Us, l'ultimo gioiello videoludico della casa californiana tanto atteso dagli utenti PlayStation 3.

Dopo averci deliziato con i filmati della demo e uno speciale dedicato alla colonna sonora del gioco ideata dal premio Oscar Gustavo Santaolalla, The Last of Us torna a mostrarsi nel terzo video diario di sviluppo intitolato "Death and Choices".

In questo filmato abbiamo l'onore di ascoltare le parole di diversi elementi del team di sviluppo, ed in particolare del game director Bruce Straley, insieme al game designer Ricky Cambier e al direttore creativo Neil Druckmann. Con il video in questione gli sviluppatori vogliono spiegare cosa significhi essere un superstite nel mondo di The Last of Us e come Joel ed Ellie dovranno affrontare le ostilità in uno scenario post pandemia.

In The Last of Us, la sopravvivenza è una battaglia che non ha mai tregua ed infatti tutte le decisioni avranno conseguenze. Per sopravvivere i protagonisti Joel ed Ellie dovranno sfruttare ogni risorsa messa a disposizione dall’ambiente imparando a costruire armi cercando di utilizzare materiali di fortuna oppure tentando di difendersi con diversi oggetti di recupero. Questo è infatti l'aspetto fondamentale della loro lotta per sopravvivere e soprattutto della giocabilità implementata da Naughty Dog per trasmettere maggiormente ai giocatori l'esperienza survival del titolo.

Inoltre, Alexandria Neonakis, responsabile dell'interfaccia utente del gioco, spiega quanto sia importante rendere il menù di gestione di armi ed equipaggio meno invasivo possibile, permettendo così all'utente di tenere sempre sott'occhio ciò che lo circonda.

Dopo tutte queste interessanti informazioni non rimane che attendere l'uscita del gioco, attesa per il 14 giugno solo su PlayStation 3.

The Last of Us: una panoramica sulla colonna sonora composta dal premio Oscar Gustavo Santaolalla

19 maggio 2013

Dopo gli interessantissimi due video che abbiamo mostrato nella giornata di ieri relativi a 40 minuti di gioco prelevati dalla demo di The Last of Us, Sony propone oggi una panoramica su un ulteriore aspetto di ciò che compone l'imminente capolavoro annunciato di Naughty Dog, ossia la colonna sonora.

Il PlayStation Blog ha infatti pubblicato un articolo dedicato alle musiche di The Last of Us e in particolare al famoso compositore Gustavo Santaolalla. Naughty Dog inizialmente ha scelto tra una ricca serie di file audio provenienti dai più conosciuti musicisti del mondo di videogiochi, film e serie TV. La scelta è andata subito all'argentino Gustavo Santaolalla, il quale, per chi non lo sapesse, ha ottenuto due premi Oscar rispettivamente per la colonna sonora di Brokeback Mountain nel 2006 e per Babel nel 2007.

Come dichiarato da Eric Monacelli, Community Strategist di Naughty Dog, il compositore si presta per la prima volta al mondo dei videogiochi donando a The Last of Us una somiglianza sempre più vicina alle atmosfere delle pellicole cinematografiche. Di seguito un estratto dalle parole di Monacelli:

"Siamo onorati del fatto che Gustavo abbia deciso di mettere la sua musica e il suo talento a disposizione del nostro gioco. Le tessiture musicali di Gustavo accompagnano la narrazione del racconto e la musica è ricca di suoni intensi, descrittivi e profondi. Il suo lavoro non è paragonabile a nulla presente finora in un videogioco. Le splendide distese sonore soniche e tormentose fanno da cassa di risonanza alle tematiche del gioco, facendole risuonare a livello emotivo ed enfatizzando la percezione del mondo avuta da Joel, Ellie e dai personaggi che animano il titolo. E’ una colonna sonora magistrale."

Il video allegato al posto mostra inoltre il musicista durante le registrazioni delle tracce, svelando la storia dell'incontro con i funzionari di Sony.

Gli interessati potranno acquistare il CD della colonna sonora dal giorno di lancio del gioco, 14 giugno, oppure ottenere il Sights & Sounds DLC pack preordinando il gioco per avere accesso completo alla colonna sonora digitale ufficiale.

The Last of Us: la versione demo si mostra in due video della durata totale di 40 minuti

18 maggio 2013


The Last of Us - Lincoln di AGBLeaks

Dopo la valanga di immagini ed informazioni diffuse nelle scorse ore da Naughty Dog in merito a The Last of Us, approdano oggi in rete due lunghi filmati di gioco relativi alla versione dimostrativa dell'attesissima avventura ideata dai creatori della serie Uncharted.

La demo mostra ben due livelli di gioco, proponendo due filmati della durata totale di circa 40 minuti. Il primo video mostra lo stage ambientato a Lincoln, una cittadina che dovrà essere attraversata dai protagonisti Ellie e Joel durante il loro lungo percorso. Grazie al filmato possiamo notare come il livello cinematografico sia davvero alto lungo tutto il tempo di gioco.

Inoltre, possiamo già avere un assaggio dell'utilizzo di oggetti ed armamentari vari. In particolare, le armi da contatto saranno potenziabili con diversi accessori reperibili in giro per gli scenari. Per esempio, un normale tubo con l'ausilio di nastro adesivo e di forbici può essere trasformato in un'arma ancora più potente.

Sempre il primo video fornisce un esaustivo esempio della forte componente cooperativa su cui è basata la giocabilità di The Last of Us. Joel e Ellie lavoreranno sempre in simbiosi, a volte per coprirsi le spalle a vicenda e altre volte per superare ostacoli impossibili da varcare in solitaria. Il secondo filmato presenta invece il livello ambientato a Pittsburgh e dimostra quanto gli infetti non siano l'unico nemico che i nostri protagonisti dovranno affrontare lungo l'avventura.

Per ora però non vigliamo togliervi ulteriore sorprese, lasciandovi gustare in tutta comodità questi 40 minuti di The Last of Us. Nel frattempo, ricordiamo che il titolo Naughty Dog sarà disponibile come esclusiva PlayStation 3 dal 14 giugno sia in formato digitale, sia su Blu-Ray. Lo stesso giorno sarà disponibile su PlayStation Store anche la demo del gioco stesso. Giusto per poter assaggiare da subito la nuova perla dei creatori di Uncharted.


The Last of Us - Pittsburgh di AGBLeaks

The Last of Us: nuove immagini e informazioni dagli sviluppatori

17 maggio 2013 - A cura di Michele Galluzzi.
The Last of Us: galleria immagini

Per inaugurare una nuova serie di interviste dedicate a The Last of Us e pubblicate in queste ore sui maggiori portali videoludici internazionali, gli sviluppatori di Naughty Dog hanno diffuso una ricca serie di immagini di gioco e di interessanti informazioni sugli aspetti più importanti del gameplay del loro attesissimo survival horror.

In una di queste interviste, ad esempio, lo sviluppatore capo Ricky Cambier ha offerto ai curatori di Joystiq uno sguardo d'insieme sulle possibili strategie da adottare nei panni dell'uomo che saremo chiamati ad impersonare e che, per tenere fede alla parola data ad un suo amico, dovrà accompagnare e proteggere la quattordicenne Ellie in un lungo e spaventoso viaggio attraverso un mondo post-apocalittico rappresentato dalle città semideserte e popolate da mostri degli Stati Uniti centrali del 2030:

"Quando si è costretti a vivere sul filo del rasoio in una dimensione dominata dalla violenza e dalla perenne scarsità di risorse, la sopravvivenza passa sempre per una buona gestione dell'equipaggiamento. Una delle preoccupazioni principali di Joel sarà quella di esplorare l'ambientazione per fare rifornimento di cibo e di medicinali, per trovare degli oggetti utili alla causa e per recuperare tutto ciò che può servirgli per migliorare il proprio equipaggiamento. Con i giusti materiali, Joel potrà così servirsi dei banchi da lavoro per potenziare o aggiustare le armi, per creare munizioni o per aumentare la capienza dei caricatori."

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

"Nel mondo di gioco di The Last of Us, essere ben equipaggiati non è un capriccio o un trucchetto utilizzabile dagli utenti per aumentare la longevità dell'avventura: quando ci si ritrova davanti ad un infetto o ad un gruppo di sciacalli, avere dei medicinali a portata di mano, tante munizioni e un caricatore capiente può fare davvero la differenza.

Nei panni di Joel non bisogna mai sottovalutare nulla: persino i mattoni e le bottiglie vuote possono essere degli strumenti molto utili per creare dei diversivi, specie contro i Clicker (i pericolosi mutanti dotati di "geolocalizzazione naturale"). Oltre ai mattoni e alle bottiglie, nelle situazioni più critiche si può inoltre ricorrere alla modalità "di ascolto" per capire dove si trovano i nemici più vicini e quali strade prendere per fuggire senza farsi scoprire. Ogni azione ha delle conseguenze, le risorse a disposizione sono scarsissime e si è sempre braccati da qualche nemico: in questo gioco, gli utenti imparano molto presto a conoscere il prezzo di ogni uccisione."

In aggiunta a queste informazioni, i Naughty Dog hanno approfittato dell'occasione per rivelare ai giornalisti di Game Informer che la versione digitale del titolo uscirà in contemporanea con quella pacchettizzata e che, soprattutto, non necessiterà del download completo per poter cominciare a giocarla: in ragione della mole di dati da dover scaricare, per iniziare l'avventura basterà infatti aver raggiunto una percentuale di download superiore al 50%.

Prima di lasciarvi alle restanti immagini in galleria, ricordiamo quindi a chi ci segue che The Last of Us sarà disponibile a partire dal sempre più prossimo 14 giugno solo ed esclusivamente su PlayStation 3.

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

The Last of Us: nuovo trailer dedicato agli Infetti


7 maggio 2013 - A cura di Rosario

Naughty Dog ci mostra il suo The Last of Us in un nuovo trailer, dedicato ai cattivoni di turno: ecco dove guardarlo.

Dopo averci mostrato le edizioni speciali del gioco, per Naughty Dog è nuovamente tempo di far vedere i contenuti del suo The Last of Us, titolo che si preannuncia come uno dei più importanti dell'anno - almeno per chi possiede una PlayStation 3.

Protagonisti del nuovo trailer messo online dagli sviluppatori sono gli Infetti, una delle razze di nemici che troveremo all'interno di The Last of Us: ce li presentano il creative director, Neil Druckmann, insieme al game director Bruce Straley, che spiegano origine e comportamento degli Infetti.

Prima di lasciarvi al trailer, vi ricordiamo che il gioco arriverà il 14 giugno 2013.

Via | CVG

The Last of Us: doppio video e nuovi dettagli sulle edizioni speciali di Joel ed Ellie


1 maggio 2013 - A cura di Michele Galluzzi
The Last of Us: galleria immagini

Dopo essersi dimostrati sensibili alle richieste pervenutegli dal pubblico videogiocante femminile durante la fase di beta test a numero chiuso di The Last of Us, gli sviluppatori di Naughty Dog riprendono ad aggiornarci sullo stato dei lavori della loro prossima, attesissima avventura post-apocalittica confezionando un doppio filmato dedicato ai contenuti delle edizioni speciali dedicate a Joel e ad Ellie, i due protagonisti del titolo.

Con un sagace espediente commerciale studiato per invogliare i collezionisti ad acquistare entrambe le versioni speciali per non perdersi nemmeno mezzo "souvenir ludico", l'esperto team di Santa Monica e le alte sfere di Sony Computer Entertainment Europe hanno confezionato la Ellie Edition in modo tale da offrire dei "bonus" complementari a quelli della Joel Edition, come potete notare ammirando i due filmati datici in pasto nelle ultime ore dai padri della saga di Uncharted.

Entrambe le edizioni limitate di The Last of Us saranno interamente dedicate al rispettivo personaggio, cominciando dalle illustrazioni a tema che campeggeranno all'interno e all'esterno della confezione fino ad arrivare al poster a effetto serigrafico e alla skin a tema per il joypad. Gli acquirenti dell'una o dell'altra edizione speciale potranno inoltre godere dei privilegi pupazzosi concessigli dal codice voucher legato ai costumi di Joel ed Ellie indossabili all'interno della dimensione digitale di LittleBigPlanet.

Non meno importanti sono poi i contenuti "comuni" a entrambe le edizioni e rappresentati dal libro The Art of The Last of Us, realizzato in collaborazione con Dark Horse e comprendente il primo numero della serie a fumetti American Dreams dedicata alla storia del misterioso personaggio di Ellie. Sempre all'interno di entrambe le edizioni troveranno poi spazio questi contenuti aggiuntivi scaricabili gratuitamente attraverso il PSN:


  • Survival DLC Pack - Bonus multigiocatore con boost a tempo dei punti esperienza acquisiti nelle prime partite disputate in rete, con un potenziamento per gli scontri in mischia e all'arma bianca, con oggetti personalizzabili esclusivi e con un bonus ulteriore di valuta di gioco spendibile nel negozio virtuale dei potenziamenti di classe e d'equipaggiamento.
  • DLC con i costumi bonus di Joel ed Ellie, sbloccabile e utilizzabile solo al completamento del gioco
  • Sights & Sounds DLC Pack - Voucher con codice per scaricare la colonna sonora ufficiale composta dal premio Oscar Gustavo Santaolalla, un tema dinamico e il doppio avatar di Ellie e Joel in versione invernale

Le edizioni speciali di Joel ed Ellie saranno proposte al prezzo indicativo di 79,99€ e verranno commercializzate in concomitanza con la data di lancio di The Last of Us, prevista per il 14 giugno solo ed esclusivamente su PlayStation 3.

The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini
The Last of Us: galleria immagini

The Last of Us: primo spot televisivo


1 aprile 2013 - A cura di Rosario

Come previsto, in occasione del season finale di The Walking Dead, Naughty Dog ha mandato in onda il primo spot televisivo di The Last of Us, titolo che per la sua natura ben si presta all'associazione apocalittica della serie televisiva arrivata alla conclusione della sua terza stagione.

Un video spettacolare, com'era lecito aspettarsi, che ci mostra 30 secondi di The Last of Us nel classico formato delle pubblicità in TV.

Un titolo decisamente interessante quello in fase di sviluppo presso i creatori della serie Uncharted, che differirà da quest'ultimo nella sua componente di sopravvivenza, che metterà il giocatore nella necessità di evitare contatti non necessari coi nemici per andare avanti nella storia.

Di recente il gioco è stato rinviato a giugno, ovviamente in esclusiva per PlayStation 3: di seguito le parole del creative director Neil Druckmann nell'occasione.

“The Last of Us è un gioco incredibilmente ambizioso. Per molti aspetti, può essere considerato come il titolo più ambizioso che i Naughty Dog abbiamo mai realizzato, un titolo con un nuovo universo, un inedito cast di personaggi e delle tecnologie mai utilizzate, e questo senza contare il fatto che ha la campagna principale più lunga della storia della nostra compagnia.

Come team siamo orgogliosi di fissare il più in alto possibile l’asticella della qualità di ogni aspetto dei nostri giochi, dal gameplay alla componente artistica, dal processo creativo dietro alle scelte di design allo sviluppo della tecnologia. Per questo, la nostra intenzione era e continua ad essere quella di fare in modo che The Last of Us riesca a migliorare ulteriormente la qualità dei nostri prodotti.

Sin dall’istante in cui abbiamo iniziato lo sviluppo di questo progetto, però, ci siamo resi conto di quanto lavoro ci avrebbe aspettato per plasmare l’avventura di Joel ed Ellie. Ma invece di cercare scorciatoie o di compromettere la nostra visione iniziale, siamo giunti alla difficile decisione che il gioco avrebbe meritato un paio di settimane in più di gestazione per garantire che ogni dettaglio di The Last of Us sia all’altezza degli elevati standard qualitativi di Naughty Dog. Lo facciamo per noi e, soprattutto, per voi, per i nostri fan.”

Via | Allgamesbeta.com

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: