Xbox 720: nuove voci sulla protezione "always online"

Nuove e inquietanti voci di corridoio ribadiscono che la nuova Xbox - che per comodità continuiamo a chiamare con il nome farlocco di Xbox 720 - richiederà una connessione permanente a internet per funzionare. Secondo quanto riportato da Kotaku, sarebbero ben due le diverse fonti anonime a supportare questa tesi. Come viene spiegato, la nuova console - il cui nome in codice è Durango - non permetterà di lanciare alcun gioco o applicazione se non riconoscerà di essere connessa a internet:

«A meno che qualcosa non sia cambiato di recente, l'utente di Durango dovrà avere una connessione attiva per poter utilizzare la console. Se non c'è una connessione non si potrà avviare nessun gioco e nessuna applicazione. Se la connessione viene in qualche modo interrotta per un determinato periodo di tempo - che attualmente è di tre minuti, se ricordo bene - il gioco o l'applicazione in uso si interromperanno e partirà lo strumento per la risoluzione dei problemi di connessione»

È stato detto che questa richiesta di online perenne dovrebbe essere implementata a livello di sistema operativo, rendendo gli sviluppatori ignari del processo. Oltretutto, si sostiene anche che sarà presente il seriale per impedire l'avvio di giochi di seconda mano.

Kotaku fa notare che altre fonti vicine alla console hanno dichiarato di non essere a conoscenza di una simile protezione "always online", ma al tempo stesso non hanno sufficienti basi per smentire l'indiscrezione.

Speriamo che queste voci non trovino riscontro reale. Nel frattempo Sony ha già confermato che PlayStation 4 non richiederà una connessione "always on" per funzionare.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 39 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: