Project Spark: gli sviluppatori confermano, sarà free-to-play

Dagli stand del Comic-Con di San Diego, i ragazzi del Team Dakota confermano le indiscrezioni sulla natura freemium della loro prossima avventura "creativa"

Project Spark: galleria immagini

Volati a San Diego per permettere al pubblico del Comic-Con di provare in anteprima una demo di Project Spark, gli sviluppatori del Team Dakota hanno offerto alla stampa di settore delle importanti delucidazioni sul prezzo della versione base e delle inevitabili espansioni che verranno proposte nelle settimane e nei mesi successivi al lancio.

Delle tante interviste rilasciate a tal riguardo dai vertici di questa piccola ma affiatata casa di sviluppo a stelle e strisce, le dichiarazioni più importanti sono senza dubbio quelle rese dal produttore David Sapienza ai giornalisti di Siliconera: davanti ai microfoni dei curatori dell'importante sito videoludico americano, infatti, il buon Sapienza ha confermato le voci di corridoio rincorsesi in questi giorni sui forum e sui blog di settore in merito alla natura free-to-play di Project Spark annunciando, di conseguenza, che il titolo potrà essere scaricato in via del tutto gratuita.


All'interno della versione "base" troveranno spazio i livelli esplicativi, le sessioni di tutorial per utilizzare gli strumenti dell'editor (anch'esso proposto nell'edizione gratuita) e centinaia di elementi modulari "simil-LittleBigPlanet" da cui attingere per dare forma ai propri livelli personalizzati: chi vorrà dare fondo alle proprie "risorse creative" con una più ricca scelta di oggetti e di "abbelimenti scenografici", inoltre, potrà rivolgersi allo store interno per scaricare i vari pacchetti gratuiti e a pagamento che gli sviluppatori pubblicheranno a cadenza settimanale.

A prescindere dal numero di pacchetti e di contenuti che verranno proposti a pagamento nel negozio interno del Team Dakota sin dal day one, David Sapienza promette che gli strumenti presenti nella versione gratuita di Project Spark saranno sufficienti a garantire agli utenti la più ampia libertà di customizzazione: dai platform a scorrimento orizzontale ai titoli di guida, dai giochi di ruolo con visuale simil-isometrica agli strategici in tempo reale, basterà scaricare la versione "liscia" del titolo e cimentarsi con l'editor per plasmare livelli così eterogenei da coprire l'intero arco dei generi videoludici.

In virtù della natura estremamente aperta e modulare del titolo, la data di commercializzazione di Project Spark non è stata ancora fissata: se le fasi avanzate di sviluppo e i relativi step intermedi di beta testing che verranno compiuti da qui alla fine dell'anno produrranno i risultati sperati, comunque, con ogni probabilità il lancio di Project Spark dovrebbe avvenire entro e non oltre la primavera del 2014 su Xbox One, Xbox 360 e sistemi Microsoft (fissi o portatili) equipaggiati con Windows 8.

Project Spark: video d'annuncio e prime immagini dall'E3 2013


12 giugno 2013 - A cura di Michele Galluzzi
Project Spark: galleria immagini

A poco più di ventiquattr'ore dalla succulenta video-dimostrazione di Project Spark ammirata dal palco della conferenza organizzata da Microsoft in occasione dell'E3 2013, i ragazzi del Team Dakota ci offrono tutte le delucidazioni del caso accompagnando la "sinossi ufficiale" del loro intrigante action-platform con una ricca serie di immagini esplicative.

Stando alle informazioni forniteci per l'occasione dal gruppo di lavoro interno ai Microsoft Studios, all'interno della variopinta dimensione di gioco di Project Spark ciascun utente potrà servirsi della propria immaginazione (oltreché degli strumenti messigili a disposizione dal Team Dakota) per plasmare ambientazioni e livelli sempre diversi. L'immaginazione del giocatore sarà il volano dell'intera esperienza interattiva: sfruttando il joypad, il nuovo Kinect e gli eventuali dispositivi mobili connessi a Smartglass, ciascun utente potrà dar vita a interi livelli creando ambientazioni inedite ricche di creature insolite che reagiranno alle nostre sollecitazioni in base alle "regole d'ingaggio" che decideremo di scrivere per impostare gli obiettivi di ogni avventura.

Grazie al potere dei controller tradizionali e delle nuove "soluzioni sensibili" garantite dalla seconda generazione di Kinect, il livello di customizzazione sarà tale da permetterci di realizzare dei livelli tanto "personali" da abbracciare l'intero arco dei generi videoludici più blasonati. Dai platform a scorrimento orizzontale ai titoli di guida, passando per i GDR con visuale simil-isometrica e gli strategici in tempo reale (come il livello plasmato dagli sviluppatori nella demo filmata della conferenza E3 di Microsoft), le possibilità a disposizione del giocatore saranno letteralmente infinite.

Tutto questo e molto altro ci attende nel 2014 in esclusiva console su Xbox One e sui sistemi (fissi o portatili) equipaggiati con Windows 8.

  • shares
  • Mail