PlayStation 4: la guida definitiva

PlayStation 4: una raccolta generale di tutte le informazioni utili sulla nuova console Sony

PlayStation 4: console e accessori
PlayStation 4 e Xbox One sono state ormai svelate da tempo, e (quasi) tutte le informazioni utili su entrambe le nuove console sono disponibili. Abbiamo pensato di riassumerle in due articoli ad hoc, per fornire ai lettori una sorta di "guida definitiva", una raccolta di informazioni generale per tutti quelli che sono interessati alla nuova generazione. In questo primo articolo la protagonista è PlayStation 4, ma a breve arriverà anche quello dedicato alla console Microsoft.

Prima di continuare, ecco alcune scorciatoie per navigare più agevolmente dentro questo articolo:
PlayStation 4: panoramica e caratteristiche di base
PlayStation 4: le specifiche Hardware
PlayStation 4: protezioni e DRM
PlayStation 4: cosa cambia per PlayStation Plus
Retrocompatibiità di PlayStation 4
PlayStation 4: i giochi disponibili al lancio
Elenco degli sviluppatori al lavoro su PlayStation 4
Reazione dei giocatori dopo la presentazione di PlayStation 4
Dove prenotare PlayStation 4
Opinione di Gamesblog

PlayStation 4: panoramica e caratteristiche di base


PlayStation 4 è stata presentata in "due tempi": prima durante l'apposito evento svoltosi il 20 febbraio a New York, e poi il 10 giugno durante l'E3 2013, quando Sony ha finalmente mostrato il design della console e fornito i prezzi ufficiali.

PlayStation 4 avrà il prezzo consigliato di 399€ in Europa, 399$ in Nord America, 349£ nel Regno Unito e 549 dollari australiani in Australia. Il prezzo consigliato significa che alcune catene potrebbero prendere particolari iniziative e proporre la console a prezzi minori (o maggiori), quindi occhio alle offerte.

PlayStation 4 non avrà restrizioni di sorta che limiteranno gli atti di prestare o rivendere i giochi. Allo stesso modo non ci sarà alcun sistema "always online" che obbliga gli utenti a rimanere collegati ad internet per usufruire di alcune caratteristiche della console. Questo, almeno per quanto riguarda i giochi first-party (come vedremo nell'aposito paragrafo dei DRM).

Nel momento in cui vi scriviamo una data di uscita precisa non è ancora stata fissata, ma Sony ha reso noto che PlayStation 4 uscirà nell'autunno del 2013. Secondo noi, il mese designato sarà quello di novembre.

PlayStation 4: le specifiche Hardware


Le caratteristiche hardware sono da sempre fonte di enormi curiosità da parte dei giocatori più esperti, soprattutto nel periodo che precede l'effettivo arrivo di una console sul mercato. Di seguito riportiamo l'elenco delle specifiche hardware fornito da Sony durante l'E3 2013 (e integrato poi da Sony Japan nei giorni successivi):

  • CPU
    Processore custom x86-64 AMD "Jaguar" a chip singolo
    Numero di Core/Thread: 8/8
    Frequenza di lavoro stimata: 1.6Ghz
    Cache L2 condivisa: 2 x 2MB
    Processo costruttivo per la CPU: 28nm
  • Scheda video (GPU)
    Scheda AMD Radeon di nuova generazione
    Peak Shader Throughput: 1.84TFLOP
    GPU Cores: 1152
  • Memoria:
    8GB di RAM GDDR5
    Frequenza: 5500MHz
    Bus memoria di sistema: 256-bits
    Larghezza di banda della memoria di sistema: 176.0GB/s
  • Capacità hard disk: hard disk da 500GB, sostituibile dall'utente

  • Dimensioni approssimative: 275 x 53 x 305mm

  • Peso: circa 2,8kg

  • BD/DVD drive (sola lettura): BD x 6 CAV, DVD x 8 CAV

  • Input/Output: Super-Speed USBx (USB 3.0) port x2, AUX port x1

  • Networking: Ethernet x1, IEEE 802.11b/g/n, Bluetooth 2.1 (EDR)

  • AV output: HDMI out port, DIGITAL OUT (OPTICAL) port

  • Accessori inclusi nella confezione: PlayStation 4 console x1, Wireless controller (DualShock 4) x1, Mono headset x1, alimentatore x1, cavo HDMI 1,5mt x1, cavo USB x1

Approfondimenti sull'hardware

Fra le caratteristiche che subito saltano agli occhi dei più smanettoni troviamo senza dubbio le memorie GDDR 5 da 8GB. Questo particolare tipo di memorie, oltre ad essere contraddistinto da consumi leggermente ridotti, garantisce buonissimi livelli prestazionali grazie ai quali Sony ha definito PlayStation 4 "competitiva rispetto alla maggior parte dei PC dedicati al gaming sul mercato" (su questa affermazione potremmo dibattere per giorni, quindi sorvoliamo). In ogni caso, si tratta di memorie molto più veloci delle DDR3 equipaggiate su Xbox One.

Ma questo non è il solo aspetto tecnico nel quale PlayStation 4 sopravanza Xbox One. In termini di pura "potenza bruta" computazionale, Sony ha equipaggiato la sua console in modo decisamente più convincente: la performance degli shader, ad esempio, è del 50% superiore a quella della rivale di casa Microsoft (768 SPs @ 800MHz di Xbox One contro 1152 SPs & 800MHz di PS4). Considerando che a differenza di quanto accaduto nell'attuale generazione l'architettura di PS4 non sarà un ostacolo per gli sviluppatori, e che è molto simile a quella di Xbox One, possiamo dire che è inutile girarci in torno: Sony ha a disposizione più potenziale, e un gap tecnico fra le due macchine è indiscutibile. Certo rimane da vedere se e come questo gap verrà sfruttato a dovere, come tutto questo si tradurrà in vantaggi concreti quando i giochi arriveranno sugli scaffali dei negozi. Anche perché sappiamo bene che se consideriamo i giochi multipiattaforma, lo standard viene solitamente adattato alla console meno performante. I veri vantaggi potrebbero dunque vedersi solo con le esclusive.

I controller: DualShock 4 e PlayStation Camera
Uno degli aspetti più distintivi di PlayStation 4 è il nuovo controller DualShock 4, quello che nella storia dell'intera linea PlayStation ha presentato restyling estetici e funzionali più convinti. Si parte naturalmente dal touchpad integrato, e si continua con il jack per l'headset, il già celebre pulsante "Share", un LED che identifica il giocatore, un tasto meccanico nello stesso touchpad (si può premere, sì) e il supporto per un utilizzo di tipo capacitivo. Il peso di questo nuovo DualShock 4 sarà leggermente superiore a quello degli attuali DualShock 3.

Per quanto riguarda il nuovo "occhio onniscente", il PlayStation Camera, si parla di un sensore con una risoluzione di 1280x800 capace di catturare video a 60 fotogrammi al secondo. Volendo fare un paragone con l'attuale generazione, Kinect di Microsoft ha una risoluzione di 640x480 pixel e 30 fotogrammi al secondo. PlayStation Camera avrà un ingresso dedicato, al fine di non occupare una delle preziose porte USB equipaggiate nella console. Fra le caratteristiche annunciate da Sony, troviamo che questo accessorio potrà essere utilizzato per "walkthrough, sfottere durante le killcam, fare il login nella console, riconoscimento vocale". Inoltre, avrà l'abilità di riconoscere se i giocatori si scambieranno di posto durante le partite.
La periferica non sarà compresa nella versione normale della console, e andrà acquistata a parte. Immaginiamo che a tempo debito Sony immetterà sul mercato particolari bundle con PlayStation 4 e PlayStation Camera.

PlayStation 4: protezioni e DRM


Come è ben noto, PlayStation 4 è subito entrata nelle grazie dei giocatori dopo che Jack Tretton ha annunciato la totale assenza di sistemi always-online e DRM anti-usato. La verità, però, è leggermente diversa: mentre tali protezioni saranno sicuramente assenti da tutti i giochi first-party (ossia quelli sviluppati direttamente da Sony o dalle sue software house satellite), pare proprio che gli sviluppatori di terze parti potranno godere di una certa libertà e scegliere se adottarle o meno.

Di certo Sony, avendo adottato la politica del gioco online a pagamento con PlayStation Plus, ha proibito a tutti gli sviluppatori di terze parti di adottare qualsiasi tipo di Online Pass, la piccola "piaga videoludica" nata (e morta, a quanto pare) con l'attuale generazione.

In definitiva un portavoce di Sony ha definito la situazione DRM di PlayStation 4 come "identica a quella PlayStation 3 ma con gli online pass scomparsi".

Per finire, i giochi di PlayStation 4 saranno tutti region-free: questo significa che non ci saranno blocchi regionali, e, ad esempio, un titolo acquistato in Giappone o Stati Uniti girerà tranquillamente su una console Europea.

PlayStation 4: cosa cambia per PlayStation Plus


La brutta notizia per molti videogiocatori è che il proverbiale multiplayer online gratuito di PlayStation 3 - una delle caratteristiche che i fan della console sbandieravano contro i "rivali" possessori di Xbox 360 - è un ricordo del passato: con PlayStation 4 è necessario un abbonamento a PlayStation Plus per poter giocare online.

Sono esclusi da questa regola i giochi free-to-play come DC Universe Online, PlanetSide 2 e Warframe, che saranno giocabili anche da chi non è iscritto al servizio PlayStation Plus. Sony non ha ancora comunicato se ci saranno nuove tariffe per PlayStation Plus dopo l'uscita di PlayStation 4.

Retrocompatibilità di PlayStation 4


PlayStation 4 non offrirà la possibilità di giocare con i titoli delle precedenti console, come invece è accaduto con PlayStation 2 e poi con PlayStation 3. O, almeno, non offrirà questa possibilità al lancio: Sony sta infatti lavorando sodo sull'emulazione basata su cloud grazie alla sua piattaforma Gaikai

Il servizio cloud Gaikai (azienda che la stessa Sony ha comprato un anno fa, nel luglio 2012) si occuperà di emulare e far girare al meglio i giochi provenienti dalle precedenti generazioni di PlayStation, e offrirli in streaming attraverso la rete su PlayStation 4 e, probabilmente, PlayStation Vita.

PlayStation 4: i giochi disponibili al lancio


I giochi di lancio sono da sempre un fattore essenziale per una buona partenza sul mercato delle console. Di seguito vi riportiamo l'elenco ufficiale dei giochi di lancio che accompagneranno PlayStation 4 al debutto nei negozi, e saranno quindi disponibili subito dal primo giorno di commercializzazione:

  • Assassin's Creed IV: Black Flag (Ubisoft)  
  • Battlefield 4 (Electronic Arts DICE)

  • Call of Duty: Ghosts (Infinity Ward)

  • DC Universe Online (Sony Online Entertainment)

  • Diablo III (Blizzard Entertainment)

  • DriveClub (Evolution Studios)

  • FIFA 14 (EA Sports)

  • Just Dance 2014 (Ubisoft)

  • Killzone: Shadow Fall (Guerilla Games)

  • Knack (SCE Japan Studio)

  • LEGO Marvel Super Heroes (TT Games)

  • Madden NFL 25 (EA Sports)

  • NBA 2K14 (Visual Concepts)

  • NBA Live 14 (EA Sports)

  • Skylanders: Swap Force (Vicarious Visions)

  • Warframe (Digital Extremes)

  • Watch Dogs (Ubisoft Montreal)

Se il sottoscritto dovesse già scegliere tre giochi da prendere al lancio con PlayStation 4, questi sarebbero Killzone: Shadow Fall, Watchdogs e FIFA 14. E i vostri? Quali sceglierete?

Elenco degli sviluppatori al lavoro su PlayStation 4


L'immagine che potete ammirare poco sopra è stata mostrata durante la prima presentazione di PlayStation 4 a New York. Si tratta dei loghi di tutte le software house che sono già al lavoro sulla nuova console di casa Sony. Vi riportiamo di seguito l'elenco di questi sviluppatori.

Nota bene: i nomi dei giochi che troverete fra parentesi dopo ogni sviluppatore non sono giochi in fase di sviluppo per PlayStation 4, ma titoli già usciti sul mercato per i quali ognuno dei suddetti sviluppatori è famoso.

  • 2K (2K Sports, WWE, Bioshock, XCOM)

  • 17-Bit Games (Skulls of the Shogun, Galak-Z)

  • 505 Games (Sniper Elite, Supremacy MMA, Naughty Bear)
  • Acquire (Shinobido, Way of the Samurai)

  • Activision (Call of Duty, Skylanders, Spider-Man)

  • Arc System Works (BlazBlue, Guilty Gear, Hard Corps: Uprising)

  • Artdink (Carnage Heart, Aquanaut's Holiday)

  • ASCII Media Works (Let's Fish! Hooked On)

  • Atlus (Shin Megami Tensei, Persona, Catherine)

  • Avalanche Studios (Just Cause, progetto Mad Max)

  • Bethesda (The Elder Scrolls, Fallout)

  • Blitz Game Studios (Yoostar 2)

  • Blizzard Entertainment (World of Warcraft, Diablo, StarCraft)

  • Bohemia Interactive (serie ARMA)

  • Bungie (Destiny, Halo)

  • Capcom (Resident Evil, Devil May Cry, Street Fighter)

  • CD Projekt Red (Cyberpunk 2077, The Witcher 3)

  • Chara-Ani (Legend of Heroes: Zero no Kiseki Evolution)

  • Clay Entertainment (Shank, Mark of the Ninja, Don't Starve)

  • Climax (Silent Hill: Shattered Memories, Rocket Knight)

  • Codemasters Racing (F1 series, DIRT, GRID)

  • CyberConnect2 (serie Naruto, Asura's Wrath)

  • Crafts and Meister (Super Dragon Ball Z)

  • D3 Publisher (Ben 10 Series, Dark Sector)

  • Dimps (Sonic the Hedgehog)

  • Disney (Epic Mickey)

  • DoubleFine (Psychonauts, Brutal Legend, The Cave)

  • Electronic Arts (Battlefield, Madden, Dead Space, FIFA)

  • Falcom (Ys, Legend of Heroes)

  • From Software (Demon's Souls, Dark Souls, Armored Core)

  • Ganbarion (Pandora's Tower, One Piece)

  • Genki (Tokyo Xtreme Racer)

  • Granzella (PlayStation Home)

  • Grasshopper Manufacture (No More Heroes, Lollipop Chainsaw, Killer7, Killer is Dead)

  • GungHo Online Entertainment (Ragnarok Online, Ragnarok DS, Dokuro, prossimi giochi dei Grasshoper Manufacture)

  • Gust (Atelier, Ar tonelico)

  • Idea Factory (Spectral Force, Trinity Force, Amnesia)

  • Imageepoch

  • Luminous (Arc, Time & Eternity)

  • Just Add Water (Oddworld: Stranger's Wrath HD)

  • Kadokawa Games (Killer is Dead, Lollipop Chainsaw)

  • Keen (G-Force, Sacred 3)

  • Konami (Castlevania, Metal Gear, Dance Dance Revolution)

  • Level-5 (Ni No Kuni, White Knight Chronicles)

  • Lucas Arts (Star Wars: The Force Unleashed, Star Wars 1313)

  • Lucid (Travel Bug, Pixel Smash)

  • Mages (Robotics)

  • Marvelous AQL (Harvest Moon: A New Beginning, Skullgirls, Rune Factory)

  • MercurySteam (Castlevania: Lords of Shadow)

  • Namco Bandai Games (Tekken, Soul Calibur, Ace Combat, Ridge Racer, serie RPG "Tales of")

  • Ninja Theory (DmC, Heavenly Sword)

  • Nippon Ichi Software (Disgaea, Z.P.H.)

  • Nixxes (Lara Croft and the Guardian of Light, Deus Ex: Human Revolution, Hitman: Absolution)

  • Oddworld Inhabitants (Oddworld: Abe's Oddysee, Oddworld New and Tasty)

  • Paradox Interactive (Europa Universalis IV, Defenders of Ardania)

  • Peakvox (Peakvox Ninja)

  • PlatinumGames (Bayonetta, Vanquish, Metal Gear Rising)

  • Rag Tag Studios (Ray's The Dead)

  • Red Barrels (Outlast)

  • Rebellion (Aliens vs Predator, serie Sniper Elite)

  • Rockstar Games (Grand Theft Auto, Red Dead Redemption)

  • SEGA (Sonic, Pro Soccer/Pro Football Manager)

  • Sony Computer Entertainment (God of War, Puppeteer, MLB: The Show)

  • Sony Online Entertainment (DC Universe Online, Planetside 2)

  • Spike Chunsoft (Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi)

  • Splash Damage (Brink, Dirty Bomb)

  • Square Enix (Final Fantasy, Dragon Quest, Tomb Raider (2013))

  • Stainless Games (Magic: The Gathering – Duels of the Planeswalkers 2013)

  • Sumo Digital (Sonic & Sega All-Stars Racing, LittleBigPlanet Vita)

  • Supergiant Games (Bastion, Transistor)

  • Switch Blade Monkeys (Secret Ponchos)

  • SystemSoft (Fantasy Knight, F-15 Strike Eagle)

  • Tecmo Koei (Dynasty Warriors, Ninja Gaiden)

  • Telltale Games (The Walking Dead, Sam and Max: Beyond Time and Space)

  • Tose (Starfy, Resident Evil: The Mercenaries 3D, Resident Evil: Revelations)

  • tri-Ace (Tales of Phantasia, Star Ocean, Resonance of Fate)

  • Tribute Games (Scott Pilgrim vs the World, Mercenary Kings)

  • WB Games (LEGO Star Wars, Batman: Arkham City)

  • Xing (Conquest of Java, Barry the Sea Horse)

  • Young Horses Inc. (Octodad: Dadliest Catch)

  • Yuke's (serie WWE, Real Steel)

  • Zen Studios (Zen Pinball)

Reazione dei giocatori dopo la presentazione di PlayStation 4


PlayStation 4 Xbox one

Chiunque abbia assistito alla conferenza Sony tenuta all'E3 2013 sa bene che in quel giorno si è scritto un pezzo di storia della fiera di Los Angeles, e probabilmente si è vissuto uno dei momenti più emblematici degli ultimi anni per quanto concerne l'industria videoludica. Stiamo parlando naturalmente della vera e propria esplosione di ovazioni, urla di gioia e approvazioni di ogni genere quando il presidente di Sony, Jack Tretton, ha annunciato che PlayStation 4 non avrà alcuna protezione always-online e non bloccherà in alcun modo la rivendita o il prestito dei giochi usati (che poi tutto ciò sia stato rettificato nelle ore successive, come avrete potuto leggere nel nostro paragrafo dedicato al DRM, poco cambia dal punto di vista dell'importantissimo impatto iniziale).

Quanto sopra, abbinato al prezzo di lancio di 399€, ha permesso a PlayStation 4 di conquistare i favori di una moltitudine di videogiocatori. E naturalmente non parliamo solo di quelli già affezionati al marchio PlayStation, ma anche di un certo numero di utenti Microsoft che sono rimasti delusi dalle politiche (e dalla mancanza di trasparenza per quanto riguarda quelle stesse politiche) adottate su Xbox One.

Dopo l'E3 i segnali positivi sono arrivati in modo immediato, e in quantità che neppure il colosso giapponese immaginava. Pochi giorni fa Sony ha già rivisto al rialzo le proiezioni interne di vendita della nuova PlayStation 4, a fronte di una domanda che sembra massiccia.

Lo stesso Jack Tretton, presidente di Sony Computer Entertainment of America, ha rivelato che GameStop, la più grande catena videoludica al mondo, ha chiesto a Sony di che le venga fornita "una quantità illimitata" di PlayStation 4, ovverosia ogni singola console che andrà in produzione. Tretton ha rivelato che questa richiesta deriva dal fatto che i dirigenti di GameStop sono "profondamente entusiasti" di PlayStation 4, e che tutto questo potrebbe portare a una situazione dove la domanda supera la possibile offerta. In poche parole: c'è il rischio che non tutti riusciranno ad acquistare la console nelle settimane (o nei mesi) a ridosso del lancio.

Oltre a tutto questo abbiamo notato un'accoglienza piuttosto calorosa da parte di tutta la stampa specializzata, che ha promosso a pieni voti la politica di Sony (ad esempio GameSpot ha definito PlayStation 4 "la scelta dei veri videogiocatori per la prossima generazione"). Certo, molto aiuto è arrivato dai disastri mediatici di Microsoft, che prima, durante e dopo l'E3 2013 ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare, e forse ha in parte compromesso il successo della sua Xbox One pur avendo fatto marcia indietro su always-online e protezioni anti-usato. Ma di questo parleremo nella "guida definitiva" apposita.

Dove prenotare PlayStation 4


Perché aspettare l'uscita di PlayStation 4 nei negozi, rischiando di rimanere senza per una carenza di unità distribuite? Se avete intenzione di prenotare la console e assicurarvi l'utilizzo subito dal giorno di lancio, ecco i negozi italiani su cui potete già piazzare un ordine:

Consigliamo di fare attenzione a GameStop, che presto dovrebbe proporre nuove offerte per la prenotazione della console.

Questo elenco verrà aggiornato man mano che nuovi negozi metteranno a disposizione la prenotazione di PlayStation 4.

Opinione di Gamesblog


Nella conferenza dell'E3 2013, Sony si è certamente espressa in un vero e proprio capolavoro di pubbliche relazioni, riuscendo ad accattivarsi gran parte del pubblico grazie a quella che potremmo definire una vera e propria "furbata". La cassa di risonanza avuta dal palco di Los Angeles è stata immensamente più grande di quella che poi è stata concessa alle successive rettifiche sui DRM di PlayStation 4, tanto che moltissimi videogiocatori credono ancora che i giochi per PS4 saranno tutti assolutamente privi di qualsiasi protezione. Come vi abbiamo spiegato, la realtà potrebbe risultare un po' diversa.

Tralasciando questo discorso, ci è molto piaciuto l'approccio di Sony, che da subito ha lasciato intendere che PlayStation 4 sarà una console rivolta ai veri giocatori. Supporto agli sviluppatori indipendenti, buon hardware, PlayStation Camera non inclusa (è anche questo che permette di rientrare nel prezzo di 399€ al lancio) e via dicendo. Questa console ci piace molto, e ha tutti i numeri per fare la parte del leone nella prossima generazione. Ma considerare Microsoft già fuori dai giochi sarebbe una colossale ingenuità, soprattutto dopo il dietrofront sui DRM. La nuova "console war" è appena cominciata!

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: