Le console hanno vita breve, parola di Steven Spielberg



«Proprio come le vecchie sale giochi, le console faranno la fine del Dodo», profetizza Steven Spielberg riferendosi allo sfortunato pennuto ormai estinto da quasi cinquecento anni. «Ora giochiamo tutti da casa e un giorno giocheremo direttamente sulle nostre TV, bypassando tutte le altre piattaforme».

Il leggendario regista sempre più attivamente coinvolto nel settore dei videogiochi (e giocatore, soprattutto su piattaforma PC e Wii) va anche oltre, parlando di una nuova concezione di 3D e realtà virtuale.

«Entro tempi brevi adorerei iniziare a vedere giochi 3D dove con un buon paio di occhiali possiamo avere una vera esperienza tridimensionale. Dopo di ciò, ci sarà certamente la realtà virtuale, che è arrivata in via sperimentale negli anni ottanta e ora sarà riprogettata, proprio come il 3D sta venendo riprogettato oggi, e sarà la nuova piattaforma per i giochi del futuro»

Le più recenti opere videoludiche di Steven Spielberg sono i due apprezzatissimi party game Boom Blox e Boom Blox Bash Party, disponibili su Wii e dispositivi mobili.

via | The Guardian

  • shares
  • +1
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: