Crackdown 2: David Jones contrariato dal mancato sviluppo

David Jones, padre della storica serie Grand Theft Auto quando ancora il 3D era un emerito sconosciuto, si è detto contrariato dalla scelta di Microsoft relativa all'affidamento dello sviluppo di Crackdown 2 - seguito del primo Crackdown sviluppato da Realtime Worlds - al novello studio Ruffian Games, che si trova a Dundee.

Jones ritiene che puntare su di una compagnia appena nata per un progetto simile sia un rischio prima ancora che una sana scommessa. Fermo restando che si auguri che il titolo in questione abbia successo, proprio il medesimo Jones evidenzia non poche perplessità a riguardo, miste ad un'evidente amarezza.

Il tutto pare sia riconducibile ad un mancato accordo con Microsoft, cosa che dissuase David e il suo studio dal continuare a lavorare su Crackdown 2 e focalizzarsi solo ed esclusivamente su All Points Bullettin. Inutile dire che anche dal canto nostro l'augurio sia che questo seguito riesca senza compromessi.

via | GamesIndustry

  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: