Ati e Wii, abbiamo visto solo la punta del'iceberg


Nonostante Nintendo abbia chiarito da subito che il Wii non verrà ricordato per le sue prodezze grafiche e che la sua specialità non è far girare N-mila poligoni al secondo con effetti grafici di ogni tipo senza battere ciglio, c'è chi (come il sottoscritto) pensa che quello che abbiamo visto al recente E3 sia soltanto un parte di quello che aspetta i futuri possessori del sistema Nintendo.

John Swinimer, autorevole PR Ati, ha affermato "Credo che quello che abbiamo visto all'E3 sia solo la punta dell'iceberg di quello che può fare il chip Holliwood contenuto nel Wii, non è una questione di solo di specifiche hardware, l'innovazione portata da Nintendo nel campo dei videogiochi non necessita di grafiche assurde, ma il processore ci sarà al momento giusto per farsi valere."

Aldilà della fumosa dichiarazione di Swinimer, sotto la punta dell'iceberg non sai mai cosa di può essere, a volte molto di più, ma spesso poco, molti non capiscono perchè Nintendo ed i suoi partner continuino a sbracciarsi sul fatto che graficamente non c'è competizione con gli altri sistemi, penso che ormai il messaggio sia arrivato e si debba far parlare la console, non le persone.

Hanno giustificato la loro scelta con forti e giuste motivazioni, ora basta, ulteriori spiegazioni credo non siano necessarie no?

[via revolution fanboy]

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: