Il caffè caldo non ha bruciato Take-Two

Sembra finalmente arrivata alla conclusione la vinceda che ha visto protagonista Take-Two, GTA San Andreas e il famigerato mod Hot Coffee che, come tutti già sapete, permetteva di accedere ad un minigioco in cui la nostra controparte digitale poteva sbizzarrirsi in acrobazine erotiche.

Poche ore fa infatti la Federal Trade Commission si è espressa sulla vicenda, dando una bella bacchettata sulle mani al distributore di San Andreas sostenendo che ha distribuito il gioco in maniera poco chiara, senza segnalare la possibilità di sbloccare dei contenuti per adulti con una piccola patch, e soprattutto di non averlo comunicato all'ESRB la compagnia che si occupa del rating dei videogiochi, una commissione di censura praticamente, che, se vedrà violati i propri rating una seconda volta o se verrano scovati ulteriori giochi con contenuti sessuali sbloccabili, provvederà a sanzionare Take-Two, e Rockstar Games, con una bella multa di 11.000$

Allo stesso tempo però la compagnia, che ha già subito una discreta perdita dovendo ritirare molte copie dal mercato, non dovrà sborsare ulteriore denaro per la vicenda, visto che il contenuto incriminato non era accessibile giocando normalmente ma solo scaricando intenzionalmente la patch.

Speriamo sinceramente che questo capitolo sia l'ultimo di questa assurda vicenda in cui se ne sono sentite veramente di tutti i colori e che ha dato una bello schiaffo all'industria dei videogiochi che è chiamata ora a vigilare maggiormente sui contenuti (chi ha detto Oblivion nude patch?)..

[via Gamespot]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: