Dubbi, perplessità e riflessioni sul Wiimote


Il Nintendo Wii sta per arrivare nelle nostre case (di sicuro nella mia) carico di aspettative e promesse di originalità, milioni di fan spulciano ogni giorno la rete alla ricerca di dettagli, anticipazioni e video.
Tutto questo parlare però, secondo me, ha distolto l'attenzione dalle problematiche fondamentali che un sistema basato sul motion sensing si porta dietro.

Le mie riflessioni nascono da questo post su Revolution Fanboy, Innanzitutto: questo Wiimote sarà veramente usabile e comodo per gli sparatutto? Lo so, sembra una domanda banale però prima o poi ce la dobbiamo porre perchè, fatti due conti non credo proprio che riuscirà a sorpassare la buona vecchia combo tastiera+mouse...per alcuni semplici ma fondamentali motivi.

Il mouse è una interfaccia che manda imput solo quando è ha contatto con determinate superfici, posso spostarla senza farla struscia per ottenere una posizione migliore, posso alzare la mano per riposarla, posso settarne la sensibilità, il punto dove vedo corrisponde al punto in cui sparerò; col Wiimote tutto questo non è possibile, ogni movimento, tremolio, esitazione, tutto è trasmesso al gioco e, cosa ancora più grave, molto spesso il mio corpo non sarà in linea col personaggio nel gioco, quindi il punto in cui mirerò potrebbe non corrispondere al punto in cui lo farà il personaggio.

Il problema nasce dal nuovo sistema di controllo implementato in Red Steel e Metroid Prime (due titoletti marginali eh!): all'interno di un immaginario box intorno all'arma il Wiimote agisce come un mouse, ovvero spostando il wiimote si sposta l'arma, quando il segnale esce da questo box a destra o a sinistra, in alto o in basso, il personaggio comincia a ruotare o guardare in basso o in alto, la cosa ad una prima occhiata sembra funzionale (anche se bisogna prendere confidenza con le dimensioni del box)...però..

Adesso arriviamo ad un altro grosso, grossissimo problema del wiimote: come diavolo faccio a girare, velocemente di 90 o 180 gradi? Con un mouse è facilissmo, un breve movimento del polso e riesco a guardarmi alle spalle, questo perchè posso settare la velocità e la sensibilità del movimento...ma con il controller Nintendo? come posso fare? Devo girare su me stesso? devo premere un tasto? boh, finchè devo fare lo swing di una racchetta o di una mazza da golf, ok..ma quando i miei nemici mi colpiranno alle spalle, cosa devo fare?devo rompermi un polso per girare velocemente mentre mi riempiono le spalle di piombo?

Una soluzione potrebbe essere quella di usare di tasti per girarsi velocemente intorno...credo però si perderebbe però il feeling reale del gioco, oppure si potrebbe usare un tasto per "spegnere" momentaneamente le funzioni di motion sensing per riposizionarlo o riposare..
Senza considerare il fatto che su televisori piccoli il famigerato box risulterebbe un'area così piccola dello schermo da rendere il gioco molto poco confortevole...

Insomma, di carne al fuoco ce n'è tanta, anche troppa, per concludere l'articolo posso dire che molte persone che hanno provato i giochi all'E3 dopo un iniziale smarrimento dovuto al wiimote e alla presenza del box hanno cominciato a provare un certo senso di confort dopo qualche minuto di gioco...che sia solo una questione di abitudine?

Non resta allora che provare, provare e provare...

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: