Angry Birds ispirato da Nintendo, parola di Jaakko Iisalo (direttore creativo di Rovio)

Angry Birds ispirato dai giochi Nintendo? Il direttore creativo di Rovio lo ammette

Foto Angry BirdsIl fenomeno Angry Birds ha assunto dimensioni esorbitanti: partito su iOS e Android, grazie ai quali ha davvero regalato ore e ore di divertimento a tutta l'utenza, il gioco ha raggiunto download pazzeschi fino ad arrivare su console; e non si può certo dire che la fortuna sia immeritata.

In una recente intervista di EDGE, il direttore creativo di Rovio, Jaakko Iisalo, ha spiegato che deve molto a Nintendo: non ci sono stati contatti diretti con nessun membro della compagnia, però le idee e il modo di operare della software house gli sono servite moltissimo durante la fase di sviluppo.

"Sono ancora fortemente ispirato - ha rivelato Iisalo - dai classici giochi ad 8 e 16-bit. Però, Shigeru Miyamoto e Nintendo sono stati molto influenti per me".

E se pensate che sia la prima volta che la software house si sbilanci così tanto nei confronti della Grande N, vi sbagliate di grosso: nel 2011, per esempio, dichiarò sempre a EDGE di essere ossessionato dall'attività di Nintendo. Che in futuro collaboreranno insieme per qualche giochino di quelli sfiziosissimi? Tutto può essere, anche se, almeno per adesso, Big N ha ben altri settori da sistemare (con i mini-giochi sta andando benissimo: è con il resto dei titoli che ha qualche problema...).

  • shares
  • Mail