Wii U di nuovo attaccata da Ubisoft ed EA: "una delusione"

Il publisher francese spiega che Zombie U sia stato un flop, e Peter Moore di EA ci mette il carico

ZombiU, uno dei giochi di lancio di Wii U nonché uno dei più importanti titoli di terze parti usciti finora sulla console Nintendo, si è rivelato un flop commerciale. A rivelarlo dalle pagine di Games Industry è direttamente Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, che spiega come a conseguenza di ciò si sia deciso di togliere a Wii U l'esclusiva di Rayman Legends, diventato multipiattaforma.

«Dobbiamo trovare un modo per assicurarci che la creatività di questi giochi abbia un pubblico abbastanza grande. Speriamo che [Wii U] decolli. Per il momento, abbiamo aspettato che passasse il Natale e abbiamo monitorato come andavano le cose. ZombiU, uno dei giochi di lancio più popolari per Wii U, non si è nemmeno avvicinato al generare guadagni. Non c'è progetto o desiderio di realizzare un seguito»

Una teoria che sconfessa in pieno quella di Satoru Iwata, insomma. Ci mette il carico il COO di EA Peter Moore, che spiega perché il suo publisher non supporta Wii U:

«Al lancio eravamo lì con quattro giochi. Vendite alla mano, è stata una totale delusione, e come azienda dobbiamo essere molto giudiziosi su come utilizziamo le nostre risorse. [...] La mancanza di componenti online è quello che crediamo il più grande problema di Wii U. È così fondamentale per quel che facciamo noi... [...] Wii U sembra una scatola disconnessa dal futuro di EA.»

Insomma, sembra che la proverbiale mancanza di giochi di terze parti sulla nuova console Nintendo non sia in procinto di risolversi a breve...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: