Mad Max: ecco il primo video di gioco

Warner Bros. ci mostra finalmente il primo filmato di gameplay del prossimo action a mondo aperto degli studi Avalanche

Mad Max: galleria immagini

Tenendo fede alla promessa fatta nello scorso fine settimana a tutti i cultori di action sandbox, da poche ore gli Avalanche Studios e i produttori di Warner Bros. Interactive hanno pubblicato online il primissimo video di Mad Max ritraente delle "vere" scene di gameplay e non, come accaduto durante l'ultima conferenza E3 di Sony, dei semplici spezzoni in cinematica.

Il filmato propostoci quest'oggi dagli esperti sviluppatori svedesi del team Avalanche è tratto dalla versione PlayStation 4 e ci permette di fare luce su alcune delle peculiarità specifiche delle meccaniche di gioco adottate dai padri della serie di Just Cause per dare forma a questo atteso progetto.

Le sessioni di guida a bordo del Magnus Opus offriranno un'esperienza di gioco simile a quella sperimentabile negli omologhi combattimenti motorizzati di RAGE, mentre nei frangenti appiedati in cui dovremo indossare i panni di Max Rockatansky ritroveremo l'accogliente e familiare inquadratura in terza persona che ha contriddistinto le spericolate avventure digitali vissute dagli emuli di Rico Rodriguez tra le paradisiache isole dei due episodi di Just Cause.

Dalle anteprime redatte dai giornalisti della stampa videoludica internazionale in coincidenza con la diffusione di questo filmato di gameplay scopriamo inoltre degli interessanti dettagli sulle possibilità di customizzazione, d'esplorazione e di combattimento garantite al protagonista e a tutti coloro che decideranno di indossare i suoi scomodi panni di vendicatore solitario: nelle sconfinate Wasteland di Mad Max saremo in grado di modificare la carrozzeria e la meccanica del nostro bolide (montando ad esempio un ariete per cogliere di sorpresa i pirati sfondando la recinzione dei loro accampamenti), dovremo intraprendere delle missioni secondarie per conoscere nuovi PNG o per cacciare i banditi da una determinata regione, potremo muoverci liberamente nell'ambientazione per scoprire nuove parti meccaniche con cui potenziare il Magnus Opus o le armi in proprio possesso e saremo in grado di migliorare le tecniche e gli stili di combattimento per massimizzare il danno arrecato da ogni calcio, pugno, morso o presa spaccaossa.

Prima di lasciarvi in compagnia di Max Rockatansky, ricordiamo a tutti gli interessati che Mad Max sarà disponibile nel 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One. Sempre nel 2014 è prevista l'uscita di Mad Max Fury Road, film diretto sempre da George Miller: per fugare ogni dubbio al riguardo, gli stessi Avalanche si affrettano però a spiegare che il loro videogioco è stato concepito come un titolo a se stante ispirato alla pellicola del '79 e che, di conseguenza, non sarà una mera "commercialata" volta a sfruttare l'onda lunga pubblicitaria del prossimo lungometraggio di Miller.

Mad Max: galleria immagini
Mad Max: galleria immagini
Mad Max: galleria immagini

Mad Max: lunedì il primo video di gioco


14 luglio 2013 - A cura di Michele Galluzzi
Mad Max: galleria immagini

Con l'eloquente immagine che campeggia ad inizio articolo, gli sviluppatori svedesi degli studi Avalanche ci comunicano di aver fissato per il 15 luglio prossimo la data di pubblicazione del primo filmato di gioco di Mad Max, l'atteso action a mondo aperto tratto dall'indimenticabile capolavoro cinematografico di George Miller del 1979.

Annunciato ufficialmente durante l'E3 2013 con un frenetico filmato in computer grafica che ha mandato in visibilio gli spettatori della conferenza losangelina di Sony, Mad Max cercherà di portare a un livello superiore l'esperienza interattiva squisitamente esplorativa propostaci dagli Avalanche con il primo e il secondo capitolo della saga culto di Just Cause: ciò che dovremo aspettarci da questo titolo sarà perciò un'avventura "anarchica" caratterizzata da un'alta dose di violenza e tratteggiata da una narrazione non lineare. L'intreccio di eventi a cui assisteremo (e che provocheremo) lungo il viaggio che dovremo compiere nei panni dello spericolato Max Rockatansky, quindi, sarà decisamente più importante della "destinazione" finale prefissata dallo stesso Max, ossia il covo della banda di pirati macchiatasi dell'omicidio della moglie e del figlio.

Mad Max: galleria immagini
Mad Max: galleria immagini
Mad Max: galleria immagini

Dalle frammentarie notizie raccolte dai giornalisti riusciti a intercettare gli uomini degli studi Avalanche nelle infuocate giornate della kermesse videoludica californiana sappiamo inoltre che il progetto, pur essendo legato a doppio filo alla trama e alle ambientazioni post-apocalittiche del film originario, non vedrà la partecipazione di Mel Gibson: il volto del protagonista, di conseguenza, sarà "anonimo". In compenso, però, avremo la possibilità di esplorare una porzione ben più ampia della distopica Australia immoratalata su pellicola da Miller: agli scenari che hanno contraddistinto il film andranno perciò ad aggiungersi delle ambientazioni nuove di zecca, con personaggi secondari inediti con cui interagire per estendere la campagna principale intraprendendo liberamente delle missioni "accessorie" che correranno (è proprio il caso di dirlo!) parallelamente alla storia principale.

Nell'attesa di poter osservare le prime scene di gioco di Mad Max per studiare nel dettaglio gli elementi di gameplay che inevitabilmente ci verranno mostrati in quell'occasione, vi lasciamo quindi alle immagini d'annuncio pubblicate durante l'E3 e ricordiamo a tutti gli appassionati di action sandbox che il titolo è previsto in uscita nel 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

  • shares
  • Mail