Oculus Rift, il mercato console non è una priorità

Brendan Iribe, CEO di Oculus VR, parla ancora una volta di Oculus Rift. Stavolta l'argomento è legato all'uscita del dispositivo.

Per il CEO di Oculus VR, Brendan Iribe, l'arrivo di Oculus Rift su console non è una priorità. Il team al lavoro sul dispositivo di realtà virtuale è invece molto più interessato al mercato PC, con un occhio di riguardo nei confronti del mobile gaming. Ecco le parole di Iribe ai microfoni di Edge:

"Amo le console ma internamente siamo molto più entusiasti sulla strada intrapresa dal mobile, e sulla possibilità di collegarlo con un cellulare di prossima generazione. [...] Questi prodotti migliorano quasi del doppio ogni anno, confrontati con una console che è sempre la stessa per 8 anni."

Nella stessa intervista, Iribe ha anche parlato della possibilità di veder arrivare Oculus Rift sulla piazza:

"Non vogliamo annunciare alcuna data perché francamente non sappiamo ancora quando sarà veramente pronto per il mercato dei consumatori, dove tutto deve essere messo insieme. Forma, alta definizione, motion blur... non sappiamo quanto ci vorrà."

Via | Joystiq.com

Oculus Rift gratuito in futuro?


Aggiornamento del 16 luglio 2013 - A cura di Rosario.

Un futuro in cui Oculus Rift sia gratuito? A Oculus VR piacerebbe e anche molto, stando alle parole pronunciate dal CEO Brendan Iribe ai microfoni di Edge:

"Minore il prezzo, maggiore il pubblico. Abbiamo ogni tipo d'idea fantasiosa. Ci piacerebbe tanto vederlo gratis un giorno, quindi come fare per arrivare quanto più possibile vicini a questo obiettivo? Ovviamente non sarà così all'inizio. Miriamo a un prezzo di partenza di 300$, ma c'è del potenziale per farlo diventare meno costoso con una serie di collaborazioni e strategie."

Non proprio gratis quindi, ma quanto più possibile abbordabile dai videogiocatori, per i quali effettivamente 300$ costituiscono praticamente il prezzo di una console. Ma quale sarebbe il modello nella mente di Iribe e dei suoi?

"Se Microsoft e Sony possono sovvenzionare le console perché c'è abbastanza denaro da fare sul software e altre aree, allora c'è del potenziale che Oculus, con partnership, possa essere sovvenzionato. Diciamo che c'è un gioco per il VR che tutti hanno amato e giocato, permettendoci di fare 100$ al mese - o anche 10$ al mese - a un certo punto l'hardware sarà abbastanza economico e noi guadagneremmo abbastanza per dare l'headset gratis."

Uno scenario che, almeno per il momento, sembra piuttosto utopico, considerando che oltre i 2,4 milioni di dollari ricevuti via Kickstarter, Oculus Rift ha di recente raccolto altri 16 milioni per completare l'opera e arrivare finalmente sul mercato.

Via | Polygon.com

  • shares
  • Mail