Crytek: il sito web vittima di "attività sospette"

Crytek mette offline tutti i suoi siti web a causa di attività poco chiare nei server

Lo sviluppatore tedesco Crytek, noto principalmente per la saga di Crysis, ha messo offline tutti i suoi siti web per ragioni di sicurezza. Sembra infatti che siano state individuate nei server delle "attività sospette" che hanno richiesto controlli approfonditi.

La falla nel sistema di sicurezza è stata scoperta nella giornata di sabato sul sito principale Crytek.com, e poi sui siti "satellite" Mycryengine.com, Crydev.net e MyCrysis.com. Navigando a questi indirizzi si otteneva il solo messaggio:

«Siamo recentemente venuti a conoscenza di attività sospetta relativa ad alcuni dei siti web di Crytek, e abbiamo agito velocemente per mettere questi siti offline per ragioni di sicurezza. Vi ringraziamo per la vostra pazienza, e ci aspettiamo di far tornare questi siti completamente operativi molto presto»

Altri siti come Crysis.com sembrano non aver subito conseguenze dall'attacco. Ma di cosa si tratta? Nessuno pare saperlo ancora, ma secondo un reportage di Blue's News alcuni utenti registrati a questi siti avrebbero ricevuto email che suggerivano di cambiare la propria password in attesa che tutto torni operativo.

Dettagli precisi sull'entità di queste "attività sospette" non sono stati forniti, ma se dovessimo tirare a indovinare, la prima cosa che ci verrebbe in mente sarebbe il solito attacco atto a rubare password e dati personali degli utenti, giù subito da molte altre industrie videoludiche (clamoroso il caso Sony qualche tempo fa).

Nel momento in cui vi scriviamo, ovvero sia dopo oltre 36 ore dalla scoperta della falla di sicurezza, i siti web in questione sono ancora offline.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: