Ancora su Gran Turismo HD


Dopo le notizie poco confortanti di qualche giorno fa Kazunori Yamauchi è tornato a parlare del prossimo episodio della serie GT per fare maggiore chiarezza sulla sua creatura, e sono ovviamente emersi alcuni dati interessanti.

Innanzitutto sono confermate le due modalità, che si chiameranno "Premium" e "Classic", la prima è una modalità offline in cui potrete gareggiare con le 30 macchine disponibili all'inizio del gioco e con le due piste previste per il lancio (più tutto quello che scaricherete da internet -almeno questo è quello che ipotizzo io visto che non è specificato) mentre la modalità Classic è esclusivamente online e si appoggia tutta su ciò che vorrete scaricare dalla rete, con i prezzi che abbiamo già detto: 50-100 yen per ogni macchina, 200-500 yen ogni tracciato, oltre a non meglio identificati "oggetti", probabilmente personalizzazioni per la macchina, i tutto verrà rilasciato progressivamente nel corso del tempo per arrivare ad un totale di 770 macchine, 51 tracciati e 4500 oggetti vari.
Fin qui niente di nuovo, ma ecco le novità: in una seconda nota ufficiale Sony ha affermato che la modalità Classic permetterà anche di "decidere le regole delle competizioni, creare e amministrare gare e comunità online" proponendosi quindi come vero è proprio punto di riferimento intorno al quale dovrà ruotare la futura community di piloti online.

Ma le novità non sono finite qua, oltre ad aver confermato l'ingresso delle Ferrari nel mondo di GT Sony ha rivelato che saranno disponibili due modalità di guida "Normal" e "Professional", e mi sembra abbastanza evidente che la seconda modalità comporterà un modello di guida più accurato e complesso di quello a cui siamo abituati.
Per quanto riguarda la voce"danni" ci sono luci ed ombre: Yamauchi ha confermato che verranno introdotti anche se non da subito, bensì nel 2007, insieme ad un miglioramento dell'AI (non si sa se a pagamento o meno).

Yamauchi ha affermato che vuole sviluppare il gioco lentamente e pezzo per pezzo, via via che la base di utenti si allarga, cercando di fare le cose in modo accurato, visto oltretutto che i tempi di produzione di GTHD sono molto più lunghi del suo predecessore.

Come cilegina finale Yamauchi spera di poter commercializzare GTHD al minor prezzo possibile, cercando di far pagare solo il prezzo di produzione del DVD e della conferzione, e sinceramente mi pare il minimo per quello che senza contenuti online è poco più di una tech demo giocabile.

[via eurogamer]

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: