Battlefield Hardline slitta al 2015

I ragazzi di DICE recepiscono le nuove direttive di EA e annunciano il posticipo ai primi mesi del 2015 del loro atteso sparatutto in prima persona

Dalle pagine del blog ufficiale di Battlefield, il vice-presidente e direttore generale di DICE Karl Magnus Troedsson conferma le voci di corridoio rincorsesi sui siti e sui forum videoludici di mezzo mondo in queste ultime ore e annuncia in via ufficiale lo slittamento di Battlefield Hardline.

Il titolo, che avrebbe dovuto raggiungere i negozi il 23 ottobre su PC, PS3, PS4, X360 e XB1, sarà invece disponibile nel corso del primo trimestre del prossimo anno: il tempo di sviluppo guadagnato dal team di Troedsson, promette il boss degli studios svedesi, sarà speso dai designer, dagli artisti digitali e dai programmatori per introdurre degli elementi di innovazione nel comparto multiplayer, per rendere più profonda la storia della campagna principale e, ultimo ma certo non per ordine di importanza, per rendere più stabile il titolo nel suo complesso ed evitare il ripetersi degli "spiacevoli contrattempi" capitati agli acquirenti della prima ora di Battlefield 4.

Guarda le ultime immagini di Battlefield Hardline

Battlefield Hardline - galleria immagini

Leggi anche - Battlefield Hardline: ecco 10 miglioramenti introdotti grazie ai suggerimenti degli appassionati

La decisione dei vertici di EA DICE di posticipare il lancio del loro atteso sparatutto in prima persona si ricollega inevitabilmente alle parole pronunciate ai microfoni di Kotaku dall'amministratore delegato di Electronic Arts, Andrew Wilson, per annunciare che la compagnia da lui diretta e la galassia di sussidiarie ad essa collegate, d'ora in avanti, dovranno attenersi a delle direttive più stringenti che comprendano, tra le altre cose, delle verifiche generali e dei test specifici da condurre in tutte le fasi del processo di sviluppo dei videogiochi e dei motori grafici.

Lo slittamento di Battlefield Hardline ai primi mesi del 2015 apre così un'autostrada di opportunità ad Activision (Call of Duty Advanced Warfare e Destiny), a Microsoft (Sunset Overdrive ed Halo: The Master Chief Collection), ad Ubisoft (Far Cry 4) e a 2K Games (Evolve) che, così facendo, perdono un importante contendente al titolo di sparatutto più venduto della prossima stagione natalizia.

via | Kotaku, Battlefield Blog

Approfondisci - Battlefield Hardline: gli sviluppatori professano stabilità

  • shares
  • +1
  • Mail