Robin Williams, ecco i tre presunti omaggi all’attore in World of Warcraft

Nintendo risponde agli utenti che chiedono di rendere omaggio a Robin Williams in uno dei prossimi titoli di Zelda.

Robin_Williams-WOW

Mentre Nintendo non ha ancora deciso di rendere omaggio a Robin Williams in un futuro capitolo della saga di Zelda, i ragazzi di Blizzard Entertainment sembrano aver mantenuto fede alla promessa fatta gli utenti di World of Warcraft e lasciato già qualche indizio a proposito del tributo che arriverà nel prossimo futuro.

Mancano conferme ufficiali da parte dell’azienda, ma i ragazzi di Wowhead hanno scovato le prime immagini nascoste all’interno del codice della beta di Warlords of Draenor, l’espansione di WOW in arrivo a novembre: tre versioni dello stesso personaggio non giocabile, Robin the Entertainer, che richiamo altrettanti personaggi interpretati da Robin Williams durante la sua lunga carriera.

Un genio, una personaggio femminile e un personaggio maschile che potrebbero riferirsi rispettivamente al genio della lampada di Aladdin, all’iconica Mrs. Doubtfire e a Mork, l’alieno che da dato l’avvio alla carriera di Williams.

Non si conoscono altri dettagli né suoi personaggi né sulla loro posizione all’interno dell’universo di World of Warcraft e non è escluso che siano tre versioni diverse dello stesso personaggio, in grado di assumere forme differenti. Questo lascerebbe la porta aperta anche ad altre forme, ma sarà il tempo a dircelo.

Un tributo a Robin Williams in un gioco di Zelda? Nintendo risponde alla petizione

Robin Williams ci ha lasciato ormai da qualche giorno e il suo ricordo è ancora vivo, nonostante la stampa internazionale - italiana compresa - si stia affannando in una gara di indiscrezioni e presunti scoop, foto esclusive poche ore prima del suo decesso e altri particolari più o meno raccapriccianti che rischiano di mettere in secondo piano l’attività di un grande artista come Williams.

L’interprete de L'attimo fuggente e Mrs. Doubtfire non ha mai nascosto la propria passione smodata per i videogiochi e non è affatto un segreto che il nome di sua figlia, Zelda Williams, arrivi proprio dall’universo di The Legend of Zelda.

LEGGI ANCHE: Robin Williams è morto, il ricordo di CineBlog

Warcraft III, Day of Defeat, Half-Life, Battlefield 2 e la serie di Wizardry sono solo alcuni dei titoli che l’attore ha dichiarato pubblicamente di aver amato e proprio per questa sua passione a poche ore dal suo decesso sono arrivate le prime iniziative di tributi dal mondo dei videogiochi.

Dopo una petizione firmata da oltre diecimila giocatori di World of Warcraft, Blizzard Entertainment ha dichiarato che Robin Williams verrà omaggiato con un personaggio non giocabile basato sulla sua persona: il team è ancora al lavoro sul personaggio, ma secondo quanto dichiarato si tratterà di un uomo che racconterà storielle e barzellette all’interno della Worlds End Tavern nella città di Shattrath.

LEGGI ANCHE: Robin Williams in 10 film, video e curiosità

33rd Annual People's Choice Awards - Arrivals

Anche i fan di Nintendo non si sono fatti attendere e ricalcando quanto accaduto con World of Warcraft hanno chiesto all’azienda giapponese, con una petizione che ha ottenuto oltre 90 mila adesioni, di chiamare “Robin” un personaggio non giocabile nel prossimo titolo di The Legend of Zelda.

La replica dell’azienda non ha tardato ad arrivare:

Robin Williams era molto amato qui a Nintendo. I nostri cuori sono con la sua intera famiglia e in modo speciale con Zelda Williams che ha lavorato con noi più volte. […] Abbiamo ricevuto la richiesta dei fan di rendergli omaggio in un futuro gioco. Non parliamo di cosa potrebbe accadere per i giochi futuri in un periodo difficile come questo, ma teniamo vicino a noi la memoria di Robin.

Nessuna promessa, quindi, almeno non per il prossimo titolo di Zelda per Nintendo Wii U, in lavorazione ormai da tempo e forse in uscita il prossimo anno. Ma mai dire mai.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail