The Elder Scrolls Online diventerà presto un titolo free-to-play?

Il gioco di ruolo di Bethesda e Zenimax non è più disponibile in abbonamento semestrale: che sia un segno del futuro passaggio alla formula freemium?

Con l'ultimo aggiornamento della pagina di supporto del sito ufficiale di The Elder Scrolls Online relativa alle informazioni sui piani di abbonamento offerti all'utenza dell'ultimo MMORPG di ZeniMax, i vertici della compagnia statunitense ci informano di aver rimosso ogni opzione per la sottoscrizione semestrale: d'ora in avanti, quindi, chi vorrà immergersi nelle atmosfere fantasy dell'ultima fatica online di Bethesda potrà farlo sottoscrivendo un abbonamento mensile o trimestrale.

L'abbandono dell'offerta legata al piano semestrale da parte di ZeniMax non fa che confermare, seppure indirettamente, i dubbi avanzati dagli addetti al settore circa la sostenibilità nel medio-lungo termine del modello in abbonamento per un titolo come The Elder Scrolls Online che, pur avendo ricevuto un discreto riscontro tra gli appassionati e i cultori di MMORPG, non è riuscito a soddisfare le aspettative dei suoi autori rimanendo ben lontano dai dati di vendita e dai guadagni generati dagli ultimi episodi "ufficiali" (Morrowind, Oblivion e, soprattutto, Skyrim).

The Elder Scrolls Online: galleria immagini

The Elder Scrolls Online: galleria immagini

Lo stop alle sottoscrizioni semestrali e il mantenimento (temporaneo?) di quelle mensili e trimestrali, di conseguenza, potrebbe essere il primo passo compiuto da Bethesda per attuare un processo di transizione free-to-play che consenta agli utenti di partecipare al loro MMORPG senza dover sottoscrivere obbligatoriamente un abbonamento, specie in virtù della prossima apertura dei server di The Elder Scrolls Online all'utenza di PlayStation 4 e Xbox One attualmente prevista per la prima metà del 2015.

A prescindere dalla natura del modello economico che verrà adottato dagli sviluppatori americani all'apertura dei server della versione console di TESO, quest'ultima edizione sarà caratterizzata da controlli ottimizzati per i joypad delle piattaforme current-gen di Sony e Microsoft, da un comparto grafico più curato, da menù di pausa più rifiniti, dalla presenza della chat vocale e dall'implementazione con le funzionalità "social" offerte all'utenza PSN e XBL.

via | sito ufficiale The Elder Scrolls Online

  • shares
  • +1
  • Mail