Colpo grosso di Electronic Arts: acquistati gli studi PopCap Games per 750 milioni di dollari

Colpo grosso di Electronic Arts: acquistati gli studi PopCap Games per 750 milioni di dollari

Dopo un lungo corteggiamento, le alte sfere di PopCap Games hanno finalmente detto sì alla proposta di acquisizione avanzata da tempo da Electronic Arts e trapelata in rete alla fine del mese scorso. Il costo complessivo della maxi operazione si aggira sui 750 milioni di dollari (650 per il passaggio di proprietà e i rimanenti 100 per l'acquisto di pacchetti azionari), una cifra esorbitante che i boss di EA decidono così di investire in una delle gallinelle d'oro della multisfaccettata industria dei giochi arcade.

Stando all'amministratore delegato di Electronic Arts John Riccitiello, il matrimonio con PopCap aiuterà la sua multinazionale a tagliare il traguardo del miliardo di dollari di business complessivi nel mercato videoludico digitale: PopCap sarà quindi la punta di diamante della ludoteca di Origin (la nuova piattaforma simil-Steam inaugurata da EA durante l'ultimo E3) e sarà così in grado di pubblicare i suoi titoli sulle console mobili e casalinghe più disparate, andando oltretutto ad occupare mercati fino ad ora irraggiungibili (come quello dei social network o dei portali sudamericani e cinesi).

Tra le proprietà intellettuali più famose degli studi PopCap Games ricordiamo Bejeweled, Peggle, Plants vs. Zombies e Zuma, tutti titoli che d'ora in avanti andranno a rimpolpare di danari sempre freschi le casse di Electronic Arts.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: