Gli analisti: in questa generazione di console, PS3 supererà le vendite globali di X360

Gli analisti: in questa generazione di console, PS3 supererà le vendite globali di X360

Se i videogiocatori di lungo corso cominciano a interrogarsi sul come saranno le console della prossima generazione e, soprattutto, sul quando verranno annunciate e poi commercializzate, gli analisti di mezzo mondo preferiscono pensare al presente per capire dove indirizzare gli investimenti dei loro clienti: ecco spiegate, quindi, le dichiarazioni a pioggia fatte poco fa ai microfoni di IndustryGamers dalle società di analisi più importanti del settore per indicare chi, tra Microsoft e Sony, riuscirà a vendere globalmente più X360 o PS3 prima dell'avvento della next-gen.

Dalla EEDAR alla M2 Research, dalla DFC Intelligence alla RW Baird, tutti gli studi compiuti dai più grandi soggetti statunitensi e britannici di analisi del mercato videoludico concordano nell'affermare che il numero di PlayStation 3 vendute in tutto il mondo dovrebbe raggiungere e superare quello di Xbox 360 tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo: nonostante negli USA l'onda lunga dell'uscita di Kinect e della disponibilità esclusiva di Xbox Live (durante il periodo di blocco di PSN) non si sia ancora arrestata, gli analisti ritengono che una riduzione (seppur piccola) del prezzo di PS3 potrebbe aumentarne considerevolmente le vendite nel periodo natalizio.

Tra i fattori presi in considerazione dagli analisti c'è poi anche quello relativo al sempre più probabile annuncio della nuova generazione di Xbox: similarmente a quanto accaduto a Nintendo con le vendite di Wii (e persino di 3DS) dopo l'annuncio di Wii U, stando a questi uomini di mercato il volume di potenziali acquirenti di X360 potrebbe crollare nel giro di poche settimane nel momento esatto in cui la multinazionale di Redmond dovesse decidere di svelare la sua nuova console casalinga (con un ulteriore tonfo di vendite qualora il giorno dell'uscita di questa fantomatica Xbox 720 dovesse essere più lontano di 6-8 mesi dal giorno dell'annuncio).

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: