Sony attacca Microsoft per le sue politiche e definisce Xbox 360 "tecnologia inferiore"


I publisher stanno venendo presi a calci da Microsoft. A lanciare questa accusa è Rob Dyer , vice presidente delle PR di Sony, che dalle pagine di IndustryGamer ha spiegato come il colosso di Redmond impedirebbe di far uscire su altre console giochi in anteprima o con contenuti esclusivi:

«I giochi per Xbox 360 devono essere commercializzati come minimo simultaneamente con altre piattaforme, e devono avere almeno una parità di contenuti su disco con le versioni per altre piattaforme in tutte le aree dove il gioco è disponibile. Se queste condizioni non vengono soddisfatte, Microsoft si riserva il diritto di non permettere che tale contenuto sia pubblicato su Xbox 360»

A difendere la causa Microsoft ci pensa poi Chris Lewis dalle pagine di Eurogamer: «Siamo un po' di parte, quindi ovviamente cerchiamo di proteggere il nostro spazio meglio che possiamo e ottenere esclusività». E subito Dyer ribatte:

«Credo che quel che Chris e altri portavoce di Microsoft stiano cercando di fare è proteggere una tecnologia inferioire. Penso che vogliano istupidire la cosa in modo che se noi volessimo offrire in un Blu-ray contenuti extra oltre i 9GB dovremmo sempre ricordarci che Microsoft invece non può farlo.»

Dyer continua poi facendo notare che mentre Microsoft cerca di costringere i publisher a fare scelte forzate, la politica aperta di Sony ha già permesso al gigante nipponico di siglare accordi di peso come quello con Valve. Quando poi gli viene fatto notare che anche Microsoft ha rapporti con Valve, Dyer ha ribattuto che si tratta più di "un rapporto a distanza, una sorta di cugino di secondo secondo grado".

  • shares
  • +1
  • Mail
102 commenti Aggiorna
Ordina: