Cala l'ascia del puritanesimo anche sui videogiochi

E' proprio lo stato governato da Arnold "Conan-Terminator-Total Recall" Schwarzenegger a dare l'avvio alla caccia alle streghe.

In California è molto vicino all'essere approvata la decisione di porre un divieto ai minori di acquistare videogiochi etichettati come violenti, e di applicare una multa di almeno 1.000$ per i trasgressori. Videogiochi come GTA (e il nuovo Bully che sta venendo realizzato proprio dalla Rockstar Games, divisione Vancouver) si vedrebbero ridurre drasticamente il parco clienti in questo modo.

Forse il pericolo non è ancora così vicino, ma chi ha lanciato la proposta ha tutte le intenzioni di farla arrivare al Senato Californiano. E già Illinois, Michigan e Carolina del Nord si preparano a seguire l'esempio.

I ragazzini americani dovranno chiedere aiuto ai fratelli maggiori per acquistare i videogiochi marchiati così come già fanno per riviste porno e alcolici? Dura la vita del maggiorenne americano se si ha un fratello più piccolo!

  • l'articolo completo su Reuters
    • shares
    • Mail
    1 commenti Aggiorna
    Ordina: