La Cina apre il mercato alle console

Microsoft, Nintendo e Sony potranno finalmente vendere le loro console in Cina: cade il divieto dopo 15 anni.

cina-playstation4.jpg

La console war entra in un nuovo campo di battaglia, rappresentato dalla nazione più popolata del pianeta: la Cina ha infatti aperto il mercato alla vendita dei dispositivi sul proprio territorio, quindici anni dopo l'entrata in vigore della legge che li metteva al bando.

Microsoft, Nintendo e Sony potranno così iniziare a vendere Xbox One, Wii U e PlayStation 4 in tutta la Cina, insieme naturalmente alle altre console di loro produzione. L'esclusione delle piattaforme dal mercato cinese era in realtà già stata rivista qualche mese fa, con la sperimentazione del loro ingresso nel mercato della Shanghai Free Trade Zone, anche se con speciali limitazioni.

Adesso che il mercato sarà ufficialmente aperto, le console potranno essere vendute in tutta la nazione, permettendo alle società produttrici di stabilire anche la loro manifattura in Cina. Sarà a questo punto interessante come si comporterà il mercato nei confronti delle principali contendenti, in un territorio che può contare oltre oltre 1,3 miliardi di abitanti.

Per riuscire nell'impresa, PlayStation 4, Xbox One e Wii dovranno ovviamente adattare le loro piattaforme al mercato cinese, da tempo inesplorato a causa del divieto di vendita precedente.

  • shares
  • +1
  • Mail