Shakedown Hawaii: il seguito di Retro City Rampage si presenta in immagini e video

Brian Provinciano e i suoi Vblank Entertainment mandano in brodo di giuggiole gli appassionati di retrogaming annunciando Shakedown Hawaii, il seguito di quella piccola grande gemma che risponde al nome di Retro City Rampage.

Il nuovo capitolo di questa iconica serie action sandbox rivolta a chi ha dilapidato un patrimonio in monetine nelle sale giochi di fine anni '80 e inizio '90 manterrà l'impostazione open-world e le meccaniche sparatutto di Retro City Rampage ma abbandonerà la grafica delle console 8-bit per passare idealmente ai sistemi a 16-bit: le animazioni, la palette cromatica, i fondali, gli effetti particellari e i nemici a schermo, di conseguenza, saranno più "realistici" e permetteranno agli sviluppatori di inserire un numero maggiore di elementi nell'interfaccia di gioco e nei menù di pausa, oltre ad ambienti più distruttibili e a tante nuove armi.

Il logo del titolo riprende e riadatta la cover del numero di giugno del 2009 di Game Informer dedicato a Max Payne 3, e questo la dice lunga sul tenore ironico di una trama che verterà attorno alle peripezie compiute dall'antieroe del capitolo precedente per ritornare in servizio e ricostruire il suo impero dopo essere andato prematuramente in pensione.

Il lancio di Shakedown Hawaii dovrebbe avvenire nella prima metà del 2016 su PC, Wii U, 3DS, PS4 e PS Vita, per poi approdare successivamente su Xbox One e, magari, su sistemi iOS e Android: maggiori dettagli sul progetto verranno rivelati tra il 5 e il 6 dicembre prossimi durante il PlayStation Experience.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO