PlayStation 4K: Sony conferma l'esistenza della console

Andrew House di Sony conferma lo sviluppo di una nuova versione di PlayStation 4 destinata ai videogiocatori hardcore e ai possessori di una TV Ultra HD 4K

playstation-4-10-06-2016.jpg

Dalle colonne del Financial Times, il CEO e presidente di Sony Interactive Entertainment Andrew House conferma le indiscrezioni degli ultimi mesi e annuncia lo sviluppo di una nuova versione di PlayStation 4 con hardware "potenziato" e funzionalità esclusive rivolte agli appassionati di lungo corso di videogiochi e ai possessori di una TV Ultra HD con standard 4K.

Stando a quanto illustrato da House, la nuova edizione "high-end" della console ammiraglia di casa Sony conosciuta fino ad oggi con il nome in codice "Neo" (o PlayStation 4.5) non nasce con lo scopo di soppiantare la "vecchia" PS4 ma, al contrario, è stata realizzata per coesistere con la versione standard fino alla fine di questa generazione di console.

La "vecchia" PS4 e PlayStation 4 "Neo", di conseguenza, avranno la medesima libreria di videogiochi: tutti i titoli già pubblicati saranno supportati dalla nuova console, e la stragrande maggioranza dei videogiochi che verranno sviluppati d'ora in avanti (sia first party che multipiattaforma) trarranno beneficio dall'accresciuta potenza computazionale di PS4K con miglioramenti che comprenderanno l'aumento della risoluzione, del framerate e del comparto grafico in generale, specie nei titoli studiati per essere fruiti con PlayStation VR. Non c'è da sorprendersi, quindi, se il prezzo di lancio di PlayStation 4 "Neo" sarà superiore a quello delle versioni standard di PS4 con hard disk da 500 e 1000GB.

Nel corso della conferenza E3 di Sony, prevista per le 3 di notte di martedì 14 giugno, verranno rivelati maggiori dettagli sulla PlayStation 4K e sul suo hardware: per l'annuncio della data di lancio e per ammirare il form factor definitivo della console, invece, con ogni probabilità dovremo attendere le prossime manifestazioni di settore che si terranno da qui alla fine dell'anno.

via | Financial Times, Gematsu

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail