Pokémon Go, Niantic rimuove i Pokémon leggendari dagli account di chi era riuscito a ottenerli

articuno-pokemon-go.jpg

Il mistero di Articuno è stato risolto. O meglio, Niantic è intervenuta personalmente per dare un taglio alle polemiche montate in queste ultime ore, quando una coppia di Dayton, in Ohio, ha pubblicato online uno screenshot che documentava la presenza del Pokémon Articuno nel proprio Pokédex, facendo andare su tutte le furie i giocatori di Pokémon Go visto che Articuno è uno dei Pokémon leggendari non ancora presenti ufficialmente nel gioco.

La coppia aveva spiegato di aver ricevuto Articuno da Niantic come “risarcimento” per i tantissimi bug presenti nell’app nei primi giorni dopo il suo rilascio, ma in tanti non hanno creduto a quella storia e gli attacchi online nei loro confronti sono stati feroci. Altri utenti residenti a Dayton, però, si sarebbero imbattuti in Articuno e sarebbero riusciti a catturarlo.

Il caso è montato in pochissimi giorni e Niantic è stata costretta a intervenire per mettere fine alle polemiche. Con una nota inviata a IGN, l’azienda sviluppatrice di Pokémon Go ha spiegato:

Abbiamo notato che recentemente alcuni Pokémon leggendari sono finiti in alcuni account e non avrebbero dovuto farlo. Per preservare l’integrità del gioco e come misura di giustizia, abbiamo rettificato la situazione e revocato quei Pokémon leggendari dagli account dei trainer.

Addio ad Articuno e Mewtwo, insomma, fino a quando Niantic non troverà il modo di rendere la loro cattura tanto leggendaria quanto lo sono loro.

  • shares
  • Mail