No Man's Sky: nuovi dettagli sul corposo update di lancio

Il tempo supplementare richiesto dai vertici di Hello Games per completare lo sviluppo di No Man's Sky è stato ben speso, o almeno questa è la chiara sensazione che ricaviamo scorrendo le innumerevoli voci che compongono la lista delle migliorie, delle aggiunte e delle modifiche apportate dal team di Sean Murray con la patch di lancio della loro attesissima avventura sci-fi.

Stando a quanto illustrato nel changelog ufficiale (in inglese) della patch gratuita che porterà No Man's Sky alla versione 1.03, l'aggiornamento di lancio riscriverà completamente la trama aggiungendo tre percorsi narrativi distinti che condizioneranno l'avventura in maniera significativa. Ma non è tutto.

Grazie alla patch 1.03, infatti, l'algoritmo deputato a gestire la creazione dei pianeti sarà ulteriormente arricchito per permetterci di esplorare galassie dieci volte più grandi e composte da sistemi stellari con pianeti ancora più variegati, caratterizzati da ecosistemi e biomi più esotici che spazieranno dalle lune morte (come la Luna o Mercurio) ai sistemi binari. Verranno inoltre aggiunte tantissime nuove componenti procedurali per le astronavi, degli inediti moduli di potenziamento dell'equipaggiamento e della tuta da astronauta, un inventario più ampio, degli elementi survival più profondi e, tra le altre cose, la possibilità di nutrire le creature aliene in base alla loro dieta per addomesticarle o per riceverne in cambio degli "aiuti" di varia natura (il tratto digerente di un essere extraterrestre può compiere miracoli!). La falla di programmazione utilizzata da chi è entrato in possesso del gioco prima del day-one come exploit per raggiungere velocemente il centro della galassia, ovviamente, è stata chiusa.

Qui da noi, No Man's Sky è previsto in uscita per il 10 agosto su PlayStation 4 e per il 12 dello stesso mese su PC. Oltre alla corposa patch di lancio, i ragazzi di Hello Games promettono di supportare attivamente il progetto nel corso dei prossimi mesi attraverso degli update gratuiti che introdurranno, ad esempio, la possibilità di creare delle basi sulla superficie dei pianeti esplorati, un nuovo sistema di antialiasing e un più raffinato motore a generazione procedurale per le nuvole e le condizioni atmosferiche estreme.

via | No Man's Sky, sito ufficiale

  • shares
  • Mail