FIFA 17: Islanda assente per questioni economiche

EA avrebbe offerto 15.000 dollari alla federazione di calcio islandese, che ha ceduto i diritti solo a Konami.

Iceland's midfielder Aron Gunnarsson (L) and other players celebrate their team's win with supporters after the Euro 2016 round of 16 football match between England and Iceland at the Allianz Riviera stadium in Nice on June 27, 2016.   Iceland won the match 1-2. / AFP / BERTRAND LANGLOIS        (Photo credit should read BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

Nonostante l'ottimo campionato europeo disputato quest'anno, l'Islanda non è in FIFA 17. A quanto pare, EA Sports aveva l'intenzione di portare all'interno della simulazione la nazionale seguita con simpatia da tanti appassionati, non riuscendo però a trovare l'accordo economico con la federazione di calcio islandese.

Secondo quanto riporta la BBC, dal colosso videoludico sarebbe arrivata un'offerta di 15.000 dollari per l'acquisizione dei diritti per comprendere l'Islanda nella lista di nazionali presenti in FIFA 17: troppo poco per la KSI, che ha così deciso dare alla concorrenza di PES 2017 l'esclusiva per la sua compagine.

Geir Thorsteinsson, presidente della federazione, non le ha mandate a dire:

"EA compra questi diritti e li vuole sempre gratis. La prestazione agli Europei mostra che siamo una squadra abbastanza buona e che molti vorrebbero giocare con la nostra nazionale. È triste per i giocatori, ma le critiche dovrebbero essere dirette a EA Sports. Se vendiamo i diritti deve essere in seguito a contrattazioni adeguate e offerte oneste. Non credo che questo sia stato fatto.

FIFA 17 arriverà il prossimo 29 settembre, su PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox One e Xbox 360.

Via | Gamesradar.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail