Fortnite, Sony conferma: niente cross-play su PS4

Nel corso dell'ultima edizione dell'IFA di Berlino, il CEO di Sony Kenichiro Yoshida è tornato sullo spinoso argomento del cross-play su PlayStation 4 per confermare la posizione assunta dalla compagnia e ribadire ai giornalisti di Independent che non ci sarà alcuna modifica, nel breve-medio periodo, della strategia adottata dal colosso videoludico nipponico, con un riferimento diretto a Fortnite e alle sempre più pressanti richieste di una parte dell'utenza del battle royale di Epic Games:

"Per quanto riguarda il cross-platform, siamo fermamente convinti del fatto che PlayStation 4 sia la console migliore dove giocare e crediamo che la versione PS4 di Fortnite offra la migliore esperienza di gioco per gli appassionati di questo titolo.

In passato abbiamo aperto alcuni nostri giochi al cross-platform su PC e su altre piattaforme, e anche grazie a questa esperienza abbiamo ritenuto più logico, per il bene dei nostri utenti, non ricorrere al cross-platform e concentrarci sull'esperienza offerta dalla nostra piattaforma."

Negli scorsi mesi, l'amministratore di Sony Interactive Entertainment Shawn Layden si era detto possibilista riguardo la futura apertura dell'ecosistema multiplayer di PlayStation 4 alle altre piattaforme della concorrenza, ventilando l'ipotesi che Sony potesse escogitare un modo per venire incontro alle esigenze e alle richieste di chi vuole affrontare in rete i giocatori delle altre piattaforme.

La crescita esponenziale dei videogiochi fruibili online sui sistemi più disparati e il successo inarrestabile dei battle royale come Fortnite, quindi, potrebbe modificare le strategie di Sony e spingerne i vertici a riconsiderare l'ìpotesi di un'apertura al cross-play con PC, Xbox One e Nintendo Switch anche solo per una ristretta cerchia di titoli.

via | Independent, sito ufficiale

  • shares
  • +1
  • Mail