Days Gone: il nuovo video mostra la regione di Farewell

Gli studi Sony Bend pubblicano un nuovo filmato di gioco di Days Gone, l'ambizioso survival a mondo aperto in sviluppo per PlayStation 4 e atteso al lancio nel corso di quest'anno.

Percorrere le strade abbandonate della regione di Farewell è un suicidio. Dalle foreste di conifere infestate di lupi si passa alle grotte laviche popolate di furiosi, fino ai picchi innevati raggiungibili solo attraverso scoscesi sentieri che nascondono predoni, erranti e puma. Gli scenari di Days Gone mutano radicalmente e senza preavviso, offrendo un mondo di gioco vivo e pulsante, in cui il pericolo è sempre in agguato.

Gli straordinari panorami della zona di High Desert, in Oregon, erano da sempre meta di appassionati di escursionismo, campeggio e pesca, attratti da un territorio segnato da un turbolento passato vulcanico, come anche dalla discussa storia di attività mineraria e disboscamento.

Nel corso della pandemia che ha flagellato il mondo, tuttavia, decine di migliaia di sopravvissuti sono fuggiti nei boschi illudendosi fossero più sicuri delle loro case, delle baite, delle segherie, delle stazioni di servizio e dei paesini che si erano lasciati alle spalle.

Ma i furiosi, attratti dalle fosse comuni sparse per tutto il territorio di Farewell, ora sono ovunque. Sciami di erranti, vere e proprie orde, vagano alla ricerca di cibo. Come non fosse sufficiente, i boschi sono popolati da gruppi di predoni in cerca di vittime da derubare, animali selvatici infetti, o persino impazziti per la fame, e gruppi di maniaci religiosi intenzionati a convertire il prossimo in ogni modo possibile. Uno scenario piuttosto tetro, più che una cartolina.

L'uscita di Days Gone è fissata per il prossimo 26 aprile solo ed esclusivamente su PlayStation 4.

  • shares
  • Mail