Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

Scritto da: -

Thrustmaster T500 RS
Nell’ormai affollato panorama dei volanti commerciali di fascia alta è entrato da alcuni mesi il Thrustmaster T500 RS, prodotto ufficiale griffato Gran Turismo 5 che si propone di mettere fine al duopolio Logitech-Fanatec.

Richiesto in molti più esemplari di quanti Thrustmaster sia riuscita finora a produrre, il T500 RS si piazza nella fascia di prezzo più alta del mercato consumer, arrivando e superando le cifre di periferiche già molto affermate come Logitech G27 e Fanatec Porsche GT2.

Per scoprire di più su questo promettentissimo volante, che rischia di affermarsi come il migliore nella sua fascia di prezzo, continuate a leggere la recensione.

IL TERZO INCOMODO

Innanzitutto facciamo una doverosa panoramica delle caratteristiche che il T500 RS ci offre sulla carta:

  • Volante con 30cm di diametro, con razze in metallo spazzolato
  • Blocco intercambiabile (permette di montare diversi tipi di volante)
  • Cambio a farfalla con leve in alluminio alte 17cm, attaccate alla base in stile Gran Turismo (non roteano insieme al volante)
  • Angolo di sterzo di 1080°, superiore a quello di tutti i concorrenti diretti
  • Tecnologia H.E.A.R.T HallEffect AccuRate con precisione a 16-bit.
  • Force Feedback con motore industriale dotatao di 150mNm di coppia a 3000rpm, 65w e Ø 52mm/2”)
  • Pedaliera in metallo configurabile in modo F1 o GT (possibilità di invertire i pedali)
  • Pedali aggiustabili in altezza e distanza tra uno e l’altro
  • Freno con resistenza regolabile
  • Compatibile con PC e PlayStation 3

La prima impressione che abbiamo avuto appena tirato fuori il volante dall’imballo è stata di notevole ingombro e peso non indifferente. Questo sarà in realtà un “leit motiv” per tutta la recensione: si tratta di una periferica robusta e ben costruita, ma innegabilmente più pesante e ingombrante di tutti i suoi concorrenti. L’altezza e il peso del corpo del volante rendono talvolta difficile l’ancoraggio a semplici tavolini o scrivanie, tanto che per i più esigenti consigliamo l’utilizzo su una postazione. Noi siamo riusciti ad adattare il volante al RennSport Wheelstand di Fanatec, con risultati molto soddisfacenti.

Una volta collegata la presa USB (purtroppo non è previsto alcun collegamento wireless) e impugnato il volante, però, la sensazione di solidità è molto appagante, e si ha subito la consapevolezza di avere tra le mani qualcosa di duraturo e ben fatto. Sia per quanto riguarda volante che pedaliera, l’affidabilità pare molto elevata, e sicuramente molto superiore a quanto visto di recente coi “semi-artigianali” prodotti Fanatec, davvero troppo inclini alla rottura (nella nostra pedaliera Clubsport abbiamo dovuto sostituire più volte sensori e altri componenti).

Thrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RS

La vera sorpresa arriva però quando effettivamente si comincia a giocare. Quello che più ci ha sorpreso del T500 RS è la “sensazione di guida“, che detta così potrebbe quasi sembrare una cosa ridicola, visto che non stiamo certo parlando di un’automobile vera, eppure quel che viene trasmesso da questo volante non è riscontrabile con altri prodotti commerciali. Non siamo sicuri se sia la precisione del sistema HEART o la fluidità dell’ottimo force-feedback, ma giocare con il T500 RS restituisce una sensazione più appagante, che è difficile descrivere a parole. Il piacere di giocare, che si tratti di GT5 o di un vero e proprio simulatore come iRacing, è senza dubbio aumentato. Ci mettono del loro anche la totale assenza di zona morta, la fluidità di manovra e la silenziosità veramente notevole.

Croce e delizia di questo volante sono i flap del cambio a farfalla, metalliche e di generose dimensioni, ma fissate al piantone. Mentre alcuni preferiscono questa soluzione in puro stile GT (in molte vere auto sportive i flap non girano col volante), noi l’abbiamo trovata scomoda. Ogni tanto capita di dover cambiare marcia con il volante molto sterzato, e in queste occasioni dover togliere una mano dal volante per fare la cambiata risulta molto innaturale. La buona notizia è che con una spesa molto contenuta e pochi minuti di lavoro è possibile far seguire ai flap la rotazione del volante. Il tutto viene spiegato in questo video, ma attenzione: la modifica invalida la garanzia ufficiale.

Altro argomento cruciale è quello del cambio ad H TH8 RS Shifter, che non è compreso con il volante ma va acquistato a parte. Ed è facile capire perché: si tratta di una periferica di qualità estrema (e dal prezzo di listino di 150€) che molti hanno paragonato addirittura ai rinomati prodotti artigianali della Frex. Durante questa recensione non abbiamo modo di trattarlo, ma in futuro probabilmente gli dedicheremo una mini-recensione apposita.

La pedaliera in dotazione è molto valida, di certo superiore a quella del Logitech G27. Ma, al tempo stesso, un po’ distante dalle vette toccate da Fanatec con la sua Clubsport, che nonostante un’intrinseca fragilità di alcuni componenti rimane di un livello superiore. I pedali sono ottimamente regolabili e modulabili al punto giusto. Chi non gradisse le placche metalliche originali può sostituirle con quelle di pedali per vere auto, a patto che combacino i fori per le viti. Il freno non è a cella di carico come quello di alcuni concorrenti, e rimane ancora ancorato ai classici potenziometri: peccato, anche se i risultati sono comunque più che buoni.

Thrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RS

PROVA SU STRADA: I GIOCHI

Gran Turismo 5: in questo caso c’è davvero poco da dire: il volante è stato progettato e griffato per funzionare al meglio con il titolo targato Polyphony Studios, e una volta scesi in pista si capisce che il risultato ottenuto è ottimo. Senza ombra di dubbio il miglior volante per giocare a Gran Turismo 5, fermo restando che riterremmo un vero peccato fare un investimento monetario così alto nel T500 RS per poi non giocarci anche a qualche simulazione seria su PC.

iRacing: Da anni diciamo che iRacing è il nostro simulatore di guida di riferimento (almeno fino all’uscita di Assetto Corsa), ed è quindi normale che sia proprio il capolavoro di David Kaemmer a fare da vero e proprio “benchmark” per le nostre prove. Con il T500 RS viene esaltato quel “feeling” di guida di cui parlavamo prima e l’accoppiata precisione del sensore/bontà del force feedback si sentono da subito. Grazie a questo, anche eventuali controsterzi vengono con più naturalezza, e guidare auto come la Ford Mustang (che escludendo setup particolari vanno guidate un po’ “di traverso”) diviene più emozionante. La configurazione è veloce e indolore. Naturalmente si è costretti ad utilizzare i flap anche in auto che normalmente andrebbero guidate con il cambio ad H, e questo è sicuramente fastidioso dopo aver sborsato una cifra del genere. È inutile specificare che qualsiasi vero sim-racer “duro e puro” dovrà per forza prendere in considerazione l’acquisto del cambio ad H, e di conseguenza un ulteriore esborso monetario.

netKar Pro: anche col “vecchio” cavallo di battaglia di Kunos Simulazioni tutto fila liscio. Dalla configurazione all’utilizzo intensivo, il comportamento è impeccabile. Solo in rarissime occasioni abbiamo avuto l’impressione di sporadici “cali di precisione”, ma nulla di determinante.

Altri giochi PS3: c’è da specificare una cosa: non tutti i giochi PS3 sono compatibili con questo volante, soprattutto quelli usciti prima del volante stesso. In questo caso si attiva la modalità “compatibilità”, dove il T500 RS non si calibra, non ha force feedback, e di fatto non fa altro che emulare il joypad della console. Insomma: qualcosa dal quale vogliamo stare alla larga. I giochi usciti dal 2011 in poi, in ogni caso, sono quasi tutti compatibili.

COMMENTO FINALE

T500 RS è sotto molti aspetti il miglior volante consumer sul mercato. Inutile nascondere che il suo più grande difetto sta nel prezzo di listino, soprattutto per chi volesse anche il cambio ad H. Per il volante parliamo di 499€, anche se ormai non è difficile spulciare i listini dei più famosi negozi online e trovarlo in offerta anche sotto i 400€. Per il cambio ad H, invece, parliamo di 149€ di listino e circa 110/120€ nei negozi più convenienti.

Si tratta insomma di un acquisto alquanto impegnativo che dovrebbe essere preso in considerazione solo dai veri appassionati di giochi di guida, preferibilmente anche su PC. Se questo è il vostro caso, sappiate che T500 RS è il volante “commerciale” (e con questo intendiamo senza considerare prodotti artigianali come Frex o modifiche come quelle di Arc Team) che più ci ha fatto sentire veramente “in pista”, grazie a quel feeling che riesce a restituire più dei suoi concorrenti. Attualmente è il nostro volante di riferimento.

Cosa ci piace
Cosa non ci piace
  • Grandissimi feeling di guida e sensazione di robustezza
  • Ottimo force feedback
  • Molto preciso e silenzioso
  • Prezzo di listino molto alto
  • Mancanza di cambio ad H incluso
  • A causa di peso e ingombro è meglio fissarlo a una postazione

Thrustmaster T500 RS

Thrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RSThrustmaster T500 RS

Vota l'articolo:
3.60 su 5.00 basato su 5 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

    Posted by: tda

    Però non ho capito a cosa serve la FRIZIONE se non si ha il cambio ad H. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

    Posted by: xenoise

    Questi tizi si dimenticano che non tutti vivono solo di formula 1 e altre macchinucce varie. Uno sterzo di fascia alta senza cambio ad h e' semplicemente inutile. Punto. L'unica cosa che ha in piu' del g27 e' che in paddle non si muovono insieme allo sterzo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

    Posted by: elpyscampeador

    Da possessore di G25 e Fantect Porsche GT2 credo che lascerò questo su uno scaffale… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

    Posted by: RoccoBusbana

    io l'ho preso e sono iper-soddisfatto. avete ragione: la frizione non serve a nulla senza il cambio ad H, e infatti ho comprato anche quello a parte. in totale ho speso 360 (in offertona su amazon lo scorso luglio) + 110 per il cambio, quindi 470, meno del prezzo di listino per il solo volante. vi dico che venivo proprio dal fanatec gt2 con clubsport, e naturalmente rimpiango solo la clubsport. il volante in se, soprattutto se considerato insieme al cambio ad H, è nettamente superiore al Fanatec GT2, sicuramente più di quanto traspare da questa (seppur condivisibile) recensione!!! insomma sono estremamente soddisfatto dell'acquisto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Volante Thrustmaster T500 RS - la recensione

    Posted by: gianlucavitali

    Il cambio ad "H" è un accessorio acquistabile separatamente, come il volante tipo F1: <a href='http://www.thrustmaster.com/it_IT/prodotti/th8-rs' rel='nofollow'>http://www.thrustmaster.com/it_IT/prodotti/th8-rs</a> <a href='http://www.thrustmaster.com/it_IT/prodotti/ferrari-f1-wheel-add' rel='nofollow'>http://www.thrustmaster.com/it_IT/prodotti/ferrari-f1-wheel-add</a> Cmq io li ho sia il Logitech G27 che questo e posso dire che, nonostante il Trustmaster sia costruito com materiale decisamente migliori (soprattutto la pedaliera), mi trovo meglio con il primo, che oltretutto è compatibile anche con Xbox e PC. Il fatto che il volante ruoti fino a 1080 gradi è una feature totalmente inutile, a meno che non giochiate ad un simulatore di FIAT UNO T.I.R. Scritto il Date —