L'angolo della nostalgia: The Battles of Usagi Yojimbo



Samurai Warrior: The Battles of Usagi Yojimbo è stato uno fra i giochi che più sono rimasti nell'immaginario colletivo dei possessori del glorioso Commodore 64. Picchiaduro a scorrimento con timidi elementi di avventura e gioco di ruolo, il gioco sviluppato da Beam Software e prodotto da Firebird uscì sul mercato nel 1988.

Basato sul fumetto Usagi Yojimbo (che in italiano si traduce letteralmente "coniglio guardia del corpo"), il gioco vedeva come protagonista il coniglio ronin Miyamoto Usagi - parodia del leggendario samurai giapponese Miyamoto Musashi - costantemente impegnato nella lotta contro il male, armato solo del suo spirito combattivo e della sua katana.

Quasi ogni personaggio presente era un animale antropomorfo, e fra questi i più comuni erano rinoceronti, cinghiali e altri conigli. Il sistema di punteggio era costituito dal karma, che si alzava o abbassava in base alla natura buona o cattiva della azioni di Usagi. Se il karma si abbassafa fino allo zero, il protagonista compiva hara-kiri per salvare l'onore macchiato dalla sua condotta.

Bivi nella successione dei livelli, musiche inconfondibili, carisma palpabile: Usagi Yojimbo è un gioco che nessun utente di Commodore 64 può essersi dimenticato. Kudos a chi, ai tempi, c'era.
Due video dopo la pausa.

Puntate precedenti:

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: