Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag Michael Pachter

Michael Pachter: "la prossima generazione di console sarà l'ultima"

pubblicato da David

Secondo l’analista Michael Pachter di Wedbush Morgan, la prossima generazione di console sarà anche l’ultima mai prodotta. Quello che ormai sta diventando un mantra è stato ripetuto dal palco del SXSW 2013 di Austin, Texas.

Pachter ha mostrato una presentazione powerpoint dove ha illustrato anche numerose altre previsioni, tra cui il prezzo dei giochi di PS4/Xbox Durango fissato a 70 dollari americani, e le aspettative di mercato di tutte le console che si contenderanno le vendite dei prossimi anni. Dopo la pausa riportiamo tutto in modo schematico.

Continua a leggere: Michael Pachter: "la prossima generazione di console sarà l'ultima"

....
condividi 6 Commenti

Michael Pachter ipotizza i prezzi di PlayStation 4 e Xbox 720

pubblicato da David


Il famoso analista finanziario-videoludico Michael Pachter è tornato a parlare del prezzo di PlayStation 4 e Xbox 720 nella sua rubrica settimanale Pach-Attack. Rispondendo alla domanda dell’utente Lukew61, che aveva chiesto: «Hey Pachman, se la versione Deluxe di Wii U costa 350$, quanto credi che costeranno PS4 e Xbox 720 al lancio? Credi che costeranno di nuovo 600$ e 400$?», Pachter ha spiegato:

«La risposta è no. Non credo che Sony sia incline a commettere di nuovo quel tipo di errore, quindi no, nessuna console da 600$. Credo che 400$ siano probabilmente piuttosto verosimili, credo che quel che vedremo da Microsoft è un qualche tipo di caratteristica, un tipo di funzionalità come un sintonizzatore TV integrato. Mi aspetto che negli Stati Uniti Microsoft stringa una partnership con un provider di TV via cavo, con Xbox che invierà il segnale a una TV dotata di un apposito dispositivo di ricezione, quindi aspettatevi che nella confezione di Xbox 720 Microsoft includerà un qualche tipo di accessorio che puoi collegare alla tua televisione con chip Wifi 802.11. Questo accessorio sarà in tutto e per tutto come un cable box. […] Penso che previa iscrizione di un servizio via cavo si potrà acquistare un Xbox 720 a 99$»

Continua dopo la pausa.

Continua a leggere: Michael Pachter ipotizza i prezzi di PlayStation 4 e Xbox 720

....
condividi 2 Commenti

THQ è ancora a rischio bancarotta

pubblicato da David

THQ logoI problemi finanziari di THQ sono ormai noti da parecchi mesi, ma dopo il discreto successo di giochi come Darksiders 2 i meno informati potevano pensare che il peggio fosse passato, e nemmeno la chiusura “strategica” degli uffici australiani aveva preoccupato più di tanto. A quanto pare le cose non stanno così, poiché alcuni analisti finanziari dipingono il quadro in maniera molto diversa.

THQ avrebbe infatti perso altri 21 milioni di dollari nell’ultimo quarto fiscale, e starebbe cercando acquirenti per evitare la bancarotta. Il noto analista Michael Pachter ha spiegato meglio la situazione dalle pagine di Games Industry

«Ci aspettiamo che ai creditori venga chiesta una dilazione dei pagamenti e uno sconto, ma se questi non fossero d’accordo, l’ipotesi di bancarotta è plausibile. Se la posizione finanziaria dovesse continuare a deteriorarsi, ci aspettiamo che THQ aumenti i finanziamenti attraverso una ‘equity sale’, che potrebbe portare a uno sfoltimento degli attuali azionisti. […] Sebbene THQ sia riuscita ad abbassare i costi tramite licenziamenti e ritocchi nelle date di uscita per aumentare temporaneamente i profitti, è difficile che ci siano dei veri ritorni economici favorevoli»

Continua dopo la pausa.

Continua a leggere: THQ è ancora a rischio bancarotta

....
condividi 0 Commenti

Wii U sarà venduta in perdita, arriva la conferma di Nintendo

pubblicato da Luca

Nintendo Wii UIl boss di Nintendo Satoru Iwata ha confermato che la Wii U sarà venduta in perdita, e cioè a un prezzo minore dei costi di realizzazione. La notizia è più che ufficiale e arriva dal meeting abituale avvenuto questa settimana tra il presidente e gli investitori, in cui è stato anche preannunciato un inevitabile impatto negativo sulle entrate della casa giapponese.

Un colpo iniziale che se tutto andrà come dovuto, verrà ripagato nei mesi e negli anni successivi grazie alle entrate dei giochi, periferiche e tutto l’ecosistema orbitante alla nuova console. La console sarà venduta “a un prezzo che i consumatori potranno ritenere ragionevole“, ha dichiarato Iwata.

Niente di particolarmente nuovo sotto al sole, la vendita in perdita è una pratica molto familiare a Sony e Microsoft che hanno sempre avuto a che fare con hardware avanti coi tempi, ma non per Nintendo, che in passato e sopratutto con la Wii era riuscita almeno a immetterla sul mercato con un prezzo uguale ai costi di produzione.

Dal meeting sono emerse anche le aspettative di vendita per la Wii U, stimate in 5,5 milioni di unità e 24 milioni di titoli entro l’anno fiscale, che si concluderà a fine marzo 2013. Previsioni “altamente irrealistiche” secondo il Michael Pachter, notoriamente scettico nei confronti della nuova console Nintendo e che ritiene deludente sia sul fronte hardware che da quello software.

Via | CVG

....
condividi 1 Commenti

Michael Pachter: "su Wii U i publisher di terze parti falliranno"

pubblicato da David


L’analista finanziario Michael Pachter ha espresso nuovi dubbi su Wii U, sostenendo che i publisher di terze parti faranno molta fatica ad aver successo sulla nuova console Nintendo:

«Temo che si vada a ripetere quanto accaduto su Wii dal punto di vista di publisher e sviluppatori, ovverosia che pochissimi supporteranno Wii U. Se poi la console avrà successo, questi arriveranno a supportarlo, ma sarà comunque un fallimento. E quando falliranno si allontaneranno di nuovo»

«La ragione per cui io credo che falliranno è che non riesco a pensare di un publisher di terze parti che abbia fatto veramente bene su DS. Voglio dire, c’è Scribblenauts, e ci sono una manciata di giochi che possiamo contare sulle dita di una mano. Nessuno ha fatto bene su DS, e non credo che nessuno riuscirà a fare molto bene su Wii U.»

Non è la prima volta che Pachter si dimostra molto diffidente sulle potenzialità di Wii U. Ha già detto, ad esempio, che Wii U andrà alla grande fra i fan hardcore di Nintendo, ma non andrà oltre quella soglia, poiché è più costoso di PS3 e X360. O che la nuova console Nintendo rischia di fare la fine del DreamCast perchè l’azienda vive nel passato. Ricordiamo che Wii U arriverà il 30 novembre nei negozi italiani.

via | Games Industry

....
condividi 3 Commenti

Xbox 720 nella primavera 2014 secondo Michael Pachter

pubblicato da Rosario

xbox 720

Nonostante quanto trapelato online su una vecchia roadmap Microsoft che vedeva Xbox 720 arrivare nel 2013, per il nostro analista di fiducia Michael Pachter la nuova console non uscirà dagli uffici di Redmond prima della primavera 2014.

Ecco le sue parole:

“Se fossi uno scommettitore (e lo sono), direi che un’uscita nella primavera 2014 avrebbe più senso, in quanto gli Xbots incalliti potrebbero avere una console senza dover competere con le proprie mamme comprando regali natalizi, ed è inoltre probabile che non vadano oltre qualche milione di unità prodotte al lancio.”

Cosa troveremo nella prossima Xbox? Ce lo dice sempre Pachter:

“È abbastanza chiaro per me che Microsoft voglia permettere a Xbox 720 di funzionare come una TV via cavo, permettendo ai vari provider di trasmettere in Internet tramite la console con SmartGlass come controller remoto, e Xbox 720 che usi Windows 8 per dividere il segnale TV in più destinazioni permettendo agli utenti di vedere canali diversi su schermi diversi.”

Un qualcosa che porterebbe Xbox 720 a estendere il concetto di “console da gioco”, anche se appare più che probabile come la lotta dei dispositivi casalinghi di prossima generazione possa proprio incentrarsi sulla loro possibilità di accorpare i vari tipi d’intrattenimento. Staremo a vedere.

Via | CVG

....
condividi 8 Commenti

Michael Pachter: "Wii U non deve costare più di 300 dollari"

pubblicato da David


Wii U non dovrebbe costare più di 300 dollari americani. A pensarlo è Michael Pachter, secondo cui sopra questa cifra la nuova console Nintendo avrebbe ben poche speranze di essere un successo di vendite. Dalle pagine di CVG l’analista di Wedbush Morgan, che di recente non ha mai risparmiato critiche a Nintendo, ha dichiarato:

«Secondo me la console deve avere un prezzo sotto i 300 dollari per avere successo, anche meglio a 249$ o meno. […] L’intento di Nintendo è ripetere il successo di WIi. Mentre sono d’accordo che il controller di Wii U ha sufficiente fascino ed è diverso dai controller tradizionali, non sono sicuro che ci sia una ‘killer application’ che spingerà Wii U come ha fatto Wii Sports per Wii»

E continua sollevando gli ennesimi dubbi sul parco titoli finora presentato da Nintendo e anche dalle terze parti:

«All’E3 non sono stato particolarmente impressionato da alcun gioco, e in particolare ho trovato Sing molto scarso. Non capisco perché dovrei avere bisogno di un tablet per leggere le parole del karaoke invece di leggerle sulla TV»

Nintendo ha recentemente reso noto che il prezzo di Wii U “soprenderà positivamente” i consumatori. Che abbia ragione il vecchio volpone Pachter?

....
condividi 2 Commenti

Michael Pachter: "Microsoft SmartGlass cambierà il modo di navigare su web, ma non di giocare"

pubblicato da David


Michael Pachter, analista di Wedbush Morgan e figura ormai celebre nel panorama videoludico, ha definito SmartGlass di Microsoft come “la cosa più importante presentata all’E3 2012“. Pachter sostiene infatti che, oltre all’effettiva comodità dell’applicazione, Microsoft abbia in cantiere qualcosa di molto più ampio che si basa su questa tecnologia. Dalle telecamere di Gametrailers ha dichiarato:

«Penso che l’annuncio più importante fatto all’E3 2012 sia stato quello di Microsoft SmartGlass. Ho potuto provare SmartGlass e credo che cambierà il modo in cui noi accediamo a internet, non credo che cambierà il modo in cui videogiochiamo. Credo che chi ha un Xbox 360 con SmartGlass e uno smartphone Android o iOS non avrà bisogno di comprare una Smart TV.»

E ha poi ipotizzato una Xbox 720 che, sulla falsariga di quanto è accaduto di recente con Xbox 360 Kinect, venduti a prezzo ridotto ma con abbonamento Live obbligatorio, potrà avere un prezzo di acquisto di soli 99$ ma con obbligo di sottoscrivere un abbonamento con le TV via cavo:

«Faccio una previsione: entro due anni sentirete Microsoft dire che Xbox è ora una “Cable Box” [riferendosi alla TV via cavo molto diffusa negli Stati Uniti, NdR]. Potrebbe trattarsi della prossima Xbox, naturalmente. Ma penso che ci sarà la possibilità di avere vera televisione, la normale programmazione. Riusciranno a collegare Cable Box a tutte le televisioni di ogni casa, verranno utilizzate le finestre per aprire più programmi TV contemporaneamente. Questa è una cosa davvero enorme, e credo che se quelli della TV via cavo verranno coinvolti potremmo vedere una console a 99$ con sottoscrizione al provider di TV via cavo che venderà 20 o 30 milioni di unità in un lampo. […] Questa è la direzione che stanno prendendo, questo è tutto ciò per cui SmartGlass è stato inventato.»

Naturalmente si tratta di un’ipotesi percorribile negli Stati Uniti, ma quasi impossibile nei territori europei. Dopo la pausa potrete vedere l’intera intervista a Michael Pachter. SmartGlass arriverà gratuitamente in autunno.

Continua a leggere: Michael Pachter: "Microsoft SmartGlass cambierà il modo di navigare su web, ma non di giocare"

....
condividi 0 Commenti

Michael Pachter: "senza giochi usati l'industria si disintegrerà"

pubblicato da Rosario

Michael Pachter: "senza giochi usati l'industria si disintegrerà"

Una prossima generazione di console senza giochi usati? Il solito analista Michael Pachter non ha dubbi: per l’industria sarà il collasso. Ecco le parole, quasi una sentenza, pronunciate in occasione dell’ultimo episodio della sua rubrica Pach Attack:

“Credo che l’industria si disintegrerà. Credo che non ci saranno più videogiochi se le console di prossima generazione non supporteranno l’usato. Avete capito, Sony e Microsoft? Dovete supportare i giochi usati.”

Interessante anche il caso specifico di Sony, che secondo l’analisi di Pachter non avrebbe motivi reali per bloccare l’usato visto che gran parte dei suoi guadagni proviene dalle royalty pagate da terze parti:

“Perché le console di prossima generazione non dovrebbero supportare i giochi usati? Sony non vende tutto questo software; forse il 10% delle vendite [del mercato] sono prodotti Sony. Tutto il resto, l’altro 90%, è di terze parti. Sony non andrebbe ad aumentare le sue vendite totali così tanto, direi un 1-2%.”

Secondo Patchter inoltre, il totale dell’impatto dell’usato sul mercato dei giochi nuovi non andrebbe oltre il 5%, rendendo così la battaglia contro il mercato dei giochi usati un vero e proprio boomerang per i produttori di console, per i quali il gioco non varrebbe la candela.

Via | vg247

....
condividi 4 Commenti

Michael Pachter: Jack Tretton di Sony non vuole bloccare i giochi usati per PlayStation 4

pubblicato da Rosario

Michael Pachter: Jack Tretton di Sony non vuole bloccare i giochi usati per PlayStation 4

Michael Pachter ne sa sempre più di tutti: l’analista specializzato in mercato videoludico ha stavolta toccato l’argomento legato alla gestione dei giochi usati nella prossima generazione di console, sempre d’attualità dopo le voci di corridoio circolate nel corso dei mesi scorsi.

Nell’ultimo episodio della sua rubrica Bonus Round, Pachter ha tirato nel mezzo addirittura il boss di PlayStation USA, Jack Tretton, il quale sarebbe contrario alla possibilità di bloccare e/o limitare i giochi usati su PlayStation 4. Alla base dell’affermazione un incontro avvenuto tra i due, durante il quale Pachter avrebbe chiesto a Tretton dell’argomento.

Il capo del marchio videoludico Sony in America avrebbe definito la mossa come “anti-consumatore”, mostrandosi così in disaccordo con questa possibile alternativa. Un parere importante, ma che non sta ovviamente a significare che effettivamente il blocco dell’usato non ci sarà: questo purtroppo lo scopriremo solo più avanti.

Via | PlayStation Lifestyle

....
condividi 3 Commenti