Nikkei denuncia l’incubo di lavorare per Konami