Microsoft, ultima frontiera: quadruplicare la sensibilità di Kinect

Data astrale 4 novembre 2010: eccovi i viaggi dell’astronave Kinect durante la sua missione quinquennale, diretta all’esplorazione di strani, nuovi acquirenti di Xbox 360, alla ricerca di altre forme di casual gamers e di civiltà hardcore, fino ad arrivare laddove nessuna periferica è mai giunta prima.Pur essendo stato un incredibile successo dal punto di vista


Data astrale 4 novembre 2010: eccovi i viaggi dell’astronave Kinect durante la sua missione quinquennale, diretta all’esplorazione di strani, nuovi acquirenti di Xbox 360, alla ricerca di altre forme di casual gamers e di civiltà hardcore, fino ad arrivare laddove nessuna periferica è mai giunta prima.

Pur essendo stato un incredibile successo dal punto di vista squisitamente economico, il viaggio inaugurale di Kinect è stato solo il primo passo compiuto da Microsoft nelle immense rotte commerciali apertesi nell’universo dei videogiochi dall’uscita di Nintendo Wii: stando infatti ai giornalisti di Eurogamer.net, sembra proprio che la multinazionale di Redmond stia cercando di trovare il modo di aumentare la potenza delle gondole di curvatura della sua nuova flotta spaziale per spingerla a velocità incredibilmente maggiori. Analogie con la saga di Star Trek a parte, diverse voci di corridoio raccolte dai nostri colleghi inglesi descrivono con dovizia di particolari tutti i passaggi che la sezione “ricerca e sviluppo” di Microsoft Game Studios starebbe facendo per aggiornare via software i Kinect venduti fino ad oggi (e naturalmente quelli futuri) per migliorarne sensibilmente la precisione.

Grazie ad una gestione ottimizzata delle risorse di sistema e ad un uso più accorto della banda di trasferimento dati delle porte USB disponibili su X360, l’intenzione dei “ricercatori” di Microsoft è quella di quadruplicare la risoluzione attuale della telecamera ottica di Kinect (che passerebbe da 320×240 a 640×480 pixel) permettendogli così di captare i segnali ad infrarossi “rimbalzati” dal corpo del giocatore con una precisione tale da rilevare, finalmente, il movimento del polso e delle singole dita di una mano (per non parlare naturalmente della mimica facciale) come promesso dalla stessa M$ nel corso dell’E3 2009, quando presentò al mondo intero il progetto Natal. Solo il tempo, e un’altra vagonata di milioni di dollari in pubblicità, sapranno dirci se questo esperimento sarà andato a buon fine.

Kinect hands on

Kinect hands on
Kinect hands on
Kinect hands on
Kinect hands on

Ti potrebbe interessare
BioShock: trailer dei contenuti aggiuntivi PS3
First Person Shooter Pc Ps3

BioShock: trailer dei contenuti aggiuntivi PS3

Solo tre giorni fa vi abbiamo fornito informazioni e immagini sui contenuti aggiuntivi esclusivi di BioShock per PlayStation 3, ma ora andiamo oltre: 2K Games ha infatti rilasciato un trailer ad hoc per presentare ai giocatori queste novità.Si tratta di tre “challenge room”, scenari dove il giocatore dovrà ingegnarsi per superare altrettante brevi missioni.Vi ricordiamo

Blacksite nuovamente in demo su Xbox LIVE
Demo First Person Shooter Pc

Blacksite nuovamente in demo su Xbox LIVE

Già in fase gold da alcuni giorni, Blacksite torna con una nuova versione dimostrativa su Xbox LIVE. Lo sparatutto in prima persona di Midway, in arrivo nei negozi la settimana prossima per Xbox 360 e PC, ci metterà al comando di alcuni militari statunitensi intenti a respingere un attacco alieno in territorio americano. Fra i

BioShock: la Collector’s Edition
First Person Shooter Pc Varie

BioShock: la Collector’s Edition

Ecco a voi la foto della versione “Collector’s Edition” di BioShock, in vendita anche in europa a partire dal prossimo 31 agosto. Non sappiamo che tiratura avrà questa versione, ma consigliamo agli appassionati di prenotarla.Vi ricordiamo altri articoli su BioShock già pubblicati: Bioshock: video “tre modi per ripulire una stanza” Bioshock: diario degli sviluppatori Bioshock: