Il boss di Sony UK vede le console concorrenti in calo

Ray Maguire

È un'intervista a tutto campo quella che ha rilasciato Ray Maguire, boss di Sony Computer Entertainment UK, alla rivista GamesIndustry.biz , un'intervista talmente succosa che non potevamo estrapolarne i passaggi principali per condividerli assieme a voi prodi lettori:

"Spesso potremmo anche impiegare molto per lanciare un prodotto sul mercato ma, quando lo facciamo, portiamo la console di gioco più potente di sempre, destinata a durare per diversi anni. Non siamo ancora vicini alla metà del ciclo di vita della PlayStation 3, e potrei sostenere che i sistemi di alcuni dei nostri competitori sono già entrati nella loro fase calante."

Da questo punto di vista, non possiamo sapere se il buon Maguire si riferisce a questa generazione di console Sony (Psp-Ps3) piuttosto che a quelle precedenti: anche perchè in passato, tutto si può affermare tranne che PlayStation e PlayStation 2 siano state le console più potenti delle rispettive generazioni videoludiche. Continua dopo la pausa.

Il discorso sulla longevità di PlayStation 3, che tante volte i dirigenti Sony hanno voluto sottolineare, viene usato in questo caso come arma d'offesa per le console concorrenti e sinceramente non se ne vede assolutamente motivo: storicamente poi, quando si intraprendono strategie offensive contro la concorrenza, di solito si cerca sempre di mascherare gli insuccessi in casa propria.

Frecciatine contro la concorrenza a parte, su cui non ha nemmeno senso dare troppo peso, è interessante ascoltare il discorso sulla filosofia Sony vista e spiegataci da Maguire:

"Dobbiamo fare in modo che le cose nascano al momento giusto, che le infrastrutture siano adeguate e siano sottoposte a doverosi test, ma soprattutto che lavorino correttamente. E' una delle cose per cui il marchio PlayStation è sempre stato conosciuto: una mentalità plug-and-play piuttosto che una mentalità a base di patch"

Ora, discorsi del genere sono perfettamente legittimati dal successo raggiunto dalla Sony nelle due passate generazioni videoludiche, anche grazie a questa mentalità "più qualità per gradi e meno falle da toppare". La qualità Sony è da sempre un marchio di fabbrica che caratterizza il mercato videoludico da più di un decennio, fin qui non ci piove.

Ma sul ragionamento delle "patch" ci sarebbe di che dissentire: alzi la mano chi riesce a contare gli aggiornamenti firmware che è stato costretto a scaricare nel corso di questi due anni, per non parlare delle patch ai singoli giochi e persino delle patch ai "firmware bomba"!

Una cosa comunque è certa: tra gli svarioni di Microsoft (il testo di Nuts & Bolts e i contenuti aggiuntivi di GTA IV) e le interviste impossibili di Maguire, non ci si deve sorprendere più di tanto del successo sempre più incontrastato di Nintendo. Per la serie: tra i due litiganti, il terzo... stravende!

  • shares
  • Mail
162 commenti Aggiorna
Ordina: