Nintendo: è giunta la "svolta hardcore"? Intervista e sondaggione

Nintendo: d'ora in avanti cercheremo di coccolare i giocatori hardcore

Non è la prima e certamente non sarà l'ultima intervista che Cammie Dunaway, vice presidente esecutivo Nintendo, rilascia ai media per premere sul punto essenziale che tiene banco da sempre nelle discussioni sul Nintendo Wii: quando ci sarà la "svolta hardcore" che renderà universale la console regina di questa generazione?

"Se provate a prestare attenzione a qualcosa del calibro di The Conduit, noterete come questo riesca a spingere notevolemente le capacità grafiche di Wii e a sviluppare cose che la gente credeva impossibili sulla nostra console. Penso che questo in primis farà riflettere gli altri sviluppatori, che prenderanno appunti per il futuro, e in secondo luogo spingeranno gli acquirenti a rivalutare il target della console. Anche osservando Mad World è possibile notare la creatività dello stile grafico e l'impatto dell'utilizzo del rosso, bianco e nero."

Da questo punto di vista qualche passo in avanti è stato fatto: dalle ultime interviste di Miyamoto e della stessa Dunaway, almeno adesso qualche titolo in via di sviluppo viene citato, a riprova che la strada per conquistare la fetta hardcore dei videogiocatori è stata fatta e continua ad essere intrapresa.

Dopo la pausa, un bel sondaggio per capire cosa ne pensano i nostri prodi lettori riguardo il cambio di rotta annunciato da Nintendo: così, giusto per ricordarvi che senza di voi, saremmo come dei soldati mandati al fronte con fucili di gomma e pallottole fasulle, esattamente come i due baldi giovanotti dietro la Dunaway nel fotomontaggio d'inizio articolo...

via | MTV Multiplayer

  • shares
  • Mail
67 commenti Aggiorna
Ordina: