L’angolo della nostalgia: Chuck Rock

Anni prima di diventare famosi per essere i creatori di Tomb Raider e delle forme di Lara Croft, i ragazzi di Core Design sfornarono nel 1991 Chuck Rock, arrivato prima su Amiga e Atari ST per poi approdare su una miriade di piattaforme: Acorn Archimedes, Amiga CD32, Commodore 64, Game Boy, Game Gear, Sega CD,

Anni prima di diventare famosi per essere i creatori di Tomb Raider e delle forme di Lara Croft, i ragazzi di Core Design sfornarono nel 1991 Chuck Rock, arrivato prima su Amiga e Atari ST per poi approdare su una miriade di piattaforme: Acorn Archimedes, Amiga CD32, Commodore 64, Game Boy, Game Gear, Sega CD, Sega Master System, Sega Mega Drive/Genesis e SNES.

Chuck Rock era un platform classico a scorrimento orizzontale, ambientato in una pazza preistoria a tratti demenziale, nella quale il protagonista Chuck suona in una rock band insieme alla moglie Ophelia, rapita dal cattivone di turno Garry Gritter (storpiatura voluta del nome della popstar Gary Glitter): a suon di calci, panzate e “Unga bunga”, Chuck dovrà ovviamente partire per riportare la sua amata tra le sue braccia.

Dopo il break come al solito il longplay della versione Amiga.

Ti potrebbe interessare
Quali sono i vostri generi di gioco preferiti?
Varie

Quali sono i vostri generi di gioco preferiti?

Oggi vogliamo mettere in competizione i generi di giochi online più diffusi, e visti i commenti alla sfida delle console vogliamo darvi qualche chiarimento in più. Qui a Blogo ci interessa sapere quali sono le vostre preferenze, sia a livello di console sia a livello di “contenuti”, per poter dare un servizio migliore ai nostri

Konami in crisi?
Ps3 Segnalazioni

Konami in crisi?

Oltre al già annunciato rischio di annullamento di Coded Arms: Assault per PS3, dalla Konami arrivano altre notizie scoraggianti, con una lunga serie di progetti sospesi, forse per sempre. Non si fanno ancora molti nomi, salvo Gradius Series e Jikkyou Powerful Pro Baseball (anch’essi per PS3). Inoltre non vedranno mai la luce alcuni progetti non