Suda51: "l'acquisizione di Grasshoper da parte di GunHo mi grantisce più libertà creativa"

Solitamente il passaggio di proprietà di uno studio di sviluppo può avere i suoi risolti negativi, ma Goichi "Suda51" Suda ci assicura che questo non è il caso dei Grasshopper Manufacture, recentemente acquisiti da GungHo Entertainment. Addirittura, Suda51 spiega che in questo modo avrà a disposizione più libertà creativa di quanta non ne avesse in passato:

«Questa è una buona cosa perché ora mi posso concentrare di più sul lato creativo, più di quanto potessi fare in passato. GungHo mi garantisce una completa libertà creativa. Ho lavorato con diversi publisher in passato, ma non credo che la fuori ci siano tanti presidenti che forniscano una tale libertà ai propri team di sviluppo.»

Il game designer ha inoltre pubblicato un'immagine "teaser" per il suo prossimo progetto, che molti sono pronti a inquadrare in No More Heroes 3 o uno spin-off della saga con protagonista Shinobu.

Dal canto suo Kazuki Morishita, presidente di GungHo Entertainment, sapeva benissimo a cosa andava incontro acquisendo il team di sviluppo di coloro che avevano sfornato follie videoludiche come Killer 7 e Shadows Of The Damned:

«Il mondo che Suda ha nella sua mente è qualcosa che non possiamo in alcun modo creare noi di GungHo, quindi [l'acquisizione] è stata incentrata sull'avere qualcosa che prima non avevamo e poterci lavorare sopra»

Proprio nella giornata di ieri avevamo pubblicato il nuovo trailer per Killer Is Dead, la più recente creazione di Suda51 e dei suoi Grasshoper Manufacture. Anche in questo caso la follia e i massacri indiscriminati trasudavano in abbondanza. Alé!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: