Gas Powered Games al lavoro su un MMO free-to-play

I Gas Powered Games sono ufficialmente al lavoro su un MMO free-to-play, e con tutta probabilità cambieranno il loro nome in Wargaming Seattle. Gli sviluppatori sono infatti stati acquisiti di recente da Wargaming, azienda russa che ha fatto la sua fortuna con World of Tanks, e che quindi la sa molto lunga su quel che riguarda i giochi gratuiti.

Chris Taylor, CEO di Gas Powered Games, ha commentato molto positivamente l'acquisizione, arrivando addirittura a definirla "magica".

«Non si tratta semplicemente di un publisher che acquista uno sviluppatore. È uno sviluppatore che acquista uno sviluppatore. C'è stato un 99% di sovrapposizione in termini di cultura delle aziende, scelte sui generi e leadership. [...] Per quanto riguarda il cambio del nome, non è ancora sicuro al 100 per 100, ma non è una brutta cosa.»

Proprio in questa occasione il CEO ha confermato di star lavorando a un "MMO free-to-play tripla A con PvP", di cui si augura di poter parlare dettagliatamente entro qualche mese.

Wargaming.net fu fondata da Victor Kisly oltre 15 anni fa, ma solo in tempi relativamente recenti l'azienda si è trasformata da produttrice di giochi single-player a giochi online free-to-play, ottenendo risultati di vendita straordinari. World of Tanks conta quasi 50 milioni di utenti, e Wargaming è ormai un colosso con 1400 dipendenti e 12 sedi sparse in tutto il mondo. Secondo le sue stime, nel 2015 il mercato del free-to-play varrà quasi 10 miliardi di dollari nei soli Stati Uniti.

Ricordiamo che i Gas Powered Games sono gli autori di saghe come Supreme Commander e Dungeon Siege.

via | CVG

  • shares
  • Mail