I videogiochi costeranno di meno? In USA c'è chi ci crede

I videogiochi costeranno di meno? In USA c'è chi ci crede...

Con il momento particolare in cui versa l'economia dei paesi occidentali, non è che ci voglia "il tesserino" da analista per capire che se un prodotto rischia di vendere meno c'è bisogno di un taglio di prezzi: fatto sta che ad ipotizzare questa tendenza c'è adesso anche Colin Sebastian, che dalle pagine di GamesIndustry.biz sciorina dettagli e tempistiche del prossimo taglio di prezzi sul software videoludico.

L'analista di Lazard Capital Markets, infatti, ha vaticinato che la prima compagnia che comincierà ad abbassare il prezzo dei suoi prodotti di una decina di dollari sarà Electronic Arts, cui seguiranno a ruota anche le altre aziende del settore che, forse, prenderanno esempio dal "price cut" americano per esportarne il modello economico anche in altri mercati mondiali.

Dopo aver pronosticato (e azzeccato) le vendite da record di Halo 3 e il taglio del personale e degli studi di EA, il buon Colin sarà stato in grado di vederci lungo anche in questo caso? Lo speriamo caldamente.

via | GamesIndustry.biz

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: