Dead or Alive: Paradise torna a mostrarsi in nuove, provocanti immagini

Nonostante le ultime dichiarazioni del produttore del gioco Yoshinori Ueda – tese a dissipare ogni dubbio in merito al supposto eccesso di voyeurismo della serie Dead or Alive – le nuove immagini relative a Dead or Alive: Paradise sembrano gettare dell’ulteriore benzina sul fuoco.Stando a quanto troverete dopo la consueta pausa, tutto si può pensare


Nonostante le ultime dichiarazioni del produttore del gioco Yoshinori Ueda – tese a dissipare ogni dubbio in merito al supposto eccesso di voyeurismo della serie Dead or Alive – le nuove immagini relative a Dead or Alive: Paradise sembrano gettare dell’ulteriore benzina sul fuoco.

Stando a quanto troverete dopo la consueta pausa, tutto si può pensare fuorché gli sviluppatori non mirino a porre particolare enfasi sui fisici statuari delle donne di Dead or Alive. Basta un veloce sguardo a Christie, Hitomi, Helena, Lei, Fang, Tina, Kokoro e Ayane per nutrire più di un dubbio a riguardo.

Ma dato che non sta a noi dare un qualsivoglia tipo di rating al gioco, non ci resta che rimanere sulle nostre posizioni, mantenendo quel beneficio del dubbio che può senz’altro esserci concesso. Dead or Alive: Paradise uscirà il 2 Aprile su PSP.

Dead or Alive: Paradise – nuove, provocanti immagini


























Ti potrebbe interessare
PSP2: svelate le terze parti coinvolte nel progetto
Varie

PSP2: svelate le terze parti coinvolte nel progetto

Com’era lecito supporre, cominciano a trapelare anche le prime notizie relative a tutti gli studi di sviluppo coinvolti in questo nuovissimo progetto di Sony. Eccovi allora la lista (probabilmente provvisoria) delle compagnie che lavoreranno su PSP2 (nome in codice NGP – New Generation Portable), divisa per Continente. Data la lunghezza, buona parte di questa lista

PSP Media Manager
Varie

PSP Media Manager

Quasi di soppiatto, Sony ha realizzato un Media Manager per PSP e lo ha lanciato sul mercato. E’ a pagamento (costa 19.99$), e ha molte funzioni interessanti che ricordano davvero tanto iTunes. Peccato per il costo, ma si spera in una versione gratuita, in futuro. Una lista più esauriente delle funzioni si trova qui. Il