Nintendo DS non sarà più venduto? Nessuna previsione di vendita per la console

Nintendo non ha fatto previsioni e non ha neanche smentito categoricamente l'ipotesi di uno stop alla vendita di Nintendo DS: si è concentrata solo sui giochi

Foto Nintendo DSNintendo ha deciso di fermare la vendita di Nintendo DS? Tutto potrebbe darsi, anche se, almeno per il momento, si tratta soltanto di voci di corridoio comunque attendibili; la compagnia, infatti, ha recentemente pubblicato le sue previsioni di vendita, ma ha tralasciato (volutamente?) qualsiasi ipotesi sulla commercializzazione del suo gioiellino portatile.

Nel dettaglio, la grande N prevede di vendere altri dieci milioni di unità per DS: obiettivo non utopico, se considerate che solo con Pokemon Nero e Bianco 2 ha raggiunto dei risultati straordinari (fino al 31 Marzo 2013 7.81 milioni di copie nel mondo). Il punto, però, è un altro: nel parlare delle vendite future dell'hardware, Nintendo non si è pronunciata; anzi, ha lasciato proprio vuota la colonna da riempire.

Nintendo smentisce (ma non troppo)


"Nintendo - ha così risposto un portavoce della divisione inglese, dopo essere stato interrogato su questo strano comportamento - continuerà a vendere l'hardware Nintendo DS ma non svelerà previsioni di vendita in questo momento".

Ricordiamo che Nintendo DS ha alle spalle una storia di grandi successi, dovuta non soltanto a un hardware ottimo ma anche - e soprattutto - a giochi che hanno lasciato il segno: parliamo di 153 milioni di unità, che ne fanno la seconda console più venduta al mondo, dopo il grande e indiscutibile successo di PlayStation 2 (che ha toccato quota 155 milioni).

  • shares
  • Mail