Dying Light: video in cinematica e nuove immagini di gioco dall'E3 2013

Techland guarda alla next-gen e fonde l'orrore zombesco di Dead Island alla libertà di Mirror's Edge

Dying Light: galleria immagini

L'irresistibile fascino mediatico dell'E3 2013, come era lecito attendersi, attrae in quel di Los Angeles anche Techland: i ragazzi della casa di sviluppo polacca hanno così colto al volo l'occasione offertagli dalla kermesse videoludica californiana per darci in pasto una nuova serie di immagini di gioco di Dying Light.

Accompagnate da un video in cinematica reso ancora più suggestivo e intrigante dallo splendido sottofondo musicale offerto da "Run Boy Run" dei Woodkid, gli scatti propostici dal team creativo di Techland accorso all'E3 losangelino ci proiettano tra i grattacieli e i palazzi fatiscenti di una fittizia metropoli sudamericana per dipingere il desolante quadro di devastazione incontrato dai protagonisti di questo action post-apocalittico a mondo aperto.

Facendo tesoro degli errori commessi in sede di sviluppo dell'ultimo capitolo della saga zombesca di Dead Island, gli uomini e le donne dell'ormai esperto gruppo di lavoro di Techland proveranno a percorrere delle nuove strade creative per garantire all'utente un'esperienza di gioco a tutto tondo. Oltre al già apprezzato sistema di personalizzazione dell'equipaggiamento e di crafting delle armi, nella dimensione di gioco di Dying Light potremo godere di una maggiore varietà di missioni da compiere e di nemici da affrontare.

Riuscito a sopravvivere all'infezione che ha sterminato la popolazione della città trasformando i caduti in un esercito di feroci non-morti, il personaggio che dovremo interpretare potrà inoltre fare affidamento sui poteri derivanti dalla sua fortunata condizione di "immunità" dal virus zombizzante, dalla capacità di avvertire i pericoli con uno speciale "sesto senso" all'accresciuta tonicità muscolare che gli consentirà, tra le altre cose, di spostarsi tra le varie zone della metropoli con una velocità incredibile.

L’uscita di Dying Light è prevista nella prima metà del 2014 su PC, PS3, X360, PlayStation 4 e Xbox One. Il lancio del titolo, quindi, avverrà qualche mese dopo la commercializzazione di Hellraid, l'altro survival horror a mondo aperto in sviluppo presso gli studi di Techland.

Dying Light: galleria immagini
Dying Light: galleria immagini
Dying Light: galleria immagini
Dying Light: galleria immagini
Dying Light: galleria immagini

Dying Light è il nuovo action zombesco di Techland: immagini d'annuncio e prime informazioni


24 maggio 2013 - A cura di Michele Galluzzi
Dying Light: galleria immagini

Incuranti delle critiche piovutegli addosso in queste settimane dagli utenti insoddisfatti di Dead Island Riptide, gli sviluppatori polacchi di Techland ritentano nuovamente la strada dei survival horror in soggettiva annunciando l'inizio dei lavori di Dying Light, un inedito e, si spera, originale action sandbox in prima persona da proporre ai giocatori di questa e della futura generazione di piattaforme.

La vena di originalità della nuova proprietà intellettuale di Techland è rappresentata dall'adozione di un particolare sistema di gioco improntato alla fluidità degli attacchi e dei movimenti da poter compiere nei panni del proprio personaggio, uno degli ultimi sopravvissuti di un'infezione zombizzante scoppiata tra le favelas di quella che, osservando le scene ritratte nelle immagini d'annuncio, sembra essere la metropoli di un paese sudamericano o di un'isola caraibica.


Prodotto, finanziato e distribuito da Warner Bros. , Dying Light coniugherà l'orrore di Dead Island alla libertà di Mirror's Edge cercando di proporre il meglio di questi due mondi: grazie ai poteri soprannaturali garantitigli dalle modifiche cellulare prodotte dal virus contratto, infatti, l'eroe impersonabile sarà dotato di un'agilità incredibile che gli consentirà di saltare senza problemi tra i tetti delle abitazioni, di combattere contro orde di non-mordi e di percepire la loro presenza mediante un apposito sesto senso.

I poteri del personaggio principale saranno la sua unica ancora di salvezza in una dimensione dominata dalla distruzione e dalla violenza più brutale, specie durante le ore di buio: di giorno potremo esplorare la città in cerca di provviste, di medicinali e di oggetti da utilizzare per creare delle armi, mentre di notte l'accresciuta "indole assassina" degli zombie ci obbligherà a tenere un basso profilo per evitare che i mostri e i corpi speciali ci individuino dandoci la caccia fino al sopraggiungere dell'alba.

L'uscita di Dying Light è prevista nella prima metà del 2014 su PC, PS3, X360, PlayStation 4 e Xbox One, ossia qualche mese dopo la pubblicazione dell'altro videogioco in sviluppo presso gli studi di Techland, ossia il gotico Hellraid.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: